"Spaccia droga", invece erano farmaci. Assolto il pr

Gli trovarono le pasticche in casa e fu arrestato. La perizia lo scagiona: "Sono ansiolitici"

Era stato arrestato e processato per direttissima alla fine di marzo per spaccio, perché in casa gli avevano trovato un numero considerevole di pasticche di ecstasy e metanfetamine. Ma la perizia del tribunale ha certificato che erano ansiolitici e non droga.

Così il 35enne pr fiorentino Francois Martyn Bazzi è stato assolto con formula piena ed anche la pubblica accusa, visti gli esiti della perizia, ha chiesto l'archiviazione del caso. Decade così l'obbligo di dimora con divieto notturno ad uscire scattato con la convalida dell'arresto.

"Grazie alla professionalità dei miei legali Giulia Lori Sbrana Maestrelli e Jacopo Morelli Gualtierotti ho potuto dimostrare la mia totale estraneità a quanto contestatomi", ha dichiarato Bazzi.

Il pr, tra l'altro, aveva sempre sostenuto che le sostanze fossero non sue ma della coinquilina americana. 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

Torna su
FirenzeToday è in caricamento