Droga, maxi operazione in città: 5 arresti in 48 ore / VIDEO

Impegnati 70 uomini, al setaccio le piazze 'calde' della città: via Palazzuolo, piazza Indipendenza, Cascine, San Jacopino, Santo Spirito, Isolotto e Porta Romana

Cinque arresti e centinaia di persone controllate. E' il risultato della due giorni di operazioni antidroga che tra mercoledì scorso e venerdì, 10 febbraio, ha coinvolto circa 70 carabinieri, aiutati dalle unità cinofile.

I militari, sia in borghese che in divisa, hanno operato contemporaneamente tra le zone di Via Palazzuolo, piazza Santo Spirito, Porta Romana, parco delle Cascine, piazza Indipendenza e nelle zone dell'Isolotto e di San Jacopino.

Alle Cascine e in piazza Indipendenza i cani delle unità cinofile hanno scovato numerosi nascondigli, dove gli spacciatori lasciano la droga.

L'operazione è partita da via Palazzuolo. Qui, all'interno di un bar, grazie a Batman, uno dei cani, sono stati scovati 3 grammi di cocaina dietro ad una slot machine ed è stato arrestato un 33enne di origini tunisine. Nella stessa zona è stato arrestato anche un 24enne di origini senegalesi con 8 grammi di marijuana.

VIDEO - Droga: 70 carabinieri impiegati, 5 arresti

Tra le Cascine e piazza Indipendenza sono state controllate altre 60 persone, con il sequestro di 240 grammi di hashish. In zona Santo Spirito sono invece stati arrestati tre uomini tra i 30 e i 42 anni, di origini algerine e marocchine. All'Isolotto in manette anche un 30enne di origini albanesi, trovato con 600 grammi di cocaina, per un valore sul mercato dello spaccio di circa 40mila euro.

Sempre in zona Isolotto, nel bar Dadaumpa di via del Saletto, sono stati arrestati un 40enne fiorentino, impiegato in nero quale barman, ed un 38enne di Prato: avevano 60 grammi di hashish. Per il titolare del bar, che faceva lavorare al nero il 40enne, multa di 2mila euro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di marco
    marco

    Incredibile! Siamo al 95% della criminalità è straniera. Il bello che è solo una piccola parte della criminalità reale che attanaglia la nostra città e il nostro paese. Questi barbari parassiti e sanguisughe oltre a distruggere la nostra vita e la nostra civiltà, aggiungo il nostro futuro, inondando le nostre città di droghe e alcool . Questo con il solo scopo di distruggere i nostri giovani sia moralmente e sia la loro identità. La sinistra appoggiando l'arrivo di questi barbari viglicchi la perso per sempre il contatto con i cittadini lasciandoli alla stregua di veri criminali provenienti da ogni dove per depredare e distruggere tutto ciò che i nostri avi hanno creato, spesso sacri*******ndosi per questa che faccio fatica a definire patria. Un paese che prende a calci i suoi figli e invoglia incoraggia foraggia e ci mangia su un fenomeno che và assolutamente arrestato e invertito espellendo tutti coloro che non sono integrabili e tutti coloro che non hanno diritto a permanere nel nostro paese. La serie di governicchi e quacquaracquà che hanno portato il nostro paese alle soglie del baratro hanno finito e se ne devono andare altrimenti non rimane che lo sciopero fiscale e lo scipero generale oltre a bloccare ogni genere di attività sino a elezioni.

    • Avatar anonimo di Spazientito
      Spazientito

      Complimenti vivissimi per la sequela di pregiudizi, banalità, imprecisioni con cui ha condito le sue 16 righe di commento. Migliaia di ignoranti (nel senso che ignorano) come lei stanno consegnando il paese non alle barbarie straniere, ma alla barbaria culturale, perpetuata dai giovani come dai vecchi, dalla destra come dalla sinistra. Dagli stranieri, ma ancor più dagli italiani. Si informi, prima di parlare di argomenti a lei sconosciuti, e forse eviterà di commentare con dati inesatti un fenomeno grave certo, ma ancor più certamente non collegato alle cause e agli effetti da lei pensate. Un saluto

      • Avatar anonimo di marco
        marco

        Perdoni la mia mancanza di precisione, mi riferivo all' articolo in questione che in quella determinata operazione  con numerosi arresti ha avuto solo 1 italiano su 10. Nelle carceri invece la percentuale si attesta sul 45% della popolazione detenuta sommando i semiliberandi e domiciliari , vi è  un incremento annuo del 5%/10% della popolazione straniera nelle carceri Italiane. Se poi vogliamo vedere i denunciati stranieri protagonisti di reati comuni come spaccio e violenze sulla persona allora gli stranieri ci superano alla grande. Se vuole continuo ma sarei  noioso. Nella mia ignoranza ho capito comunque che la colpa non è  dei magistrati e tantomeno nelle forze dell' ordine ma della politica eccessivamente garantista  verso barbari senza dignità carichi di odio verso l Occidente e meno garantista  verso i cittadini, suoi cittadini soggetti imponibili . Ricambio i saluti .

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dopo 25 anni apre il by-pass del Galluzzo / FOTO

  • Cronaca

    Tramvia: ecco la fermata Guidoni, interscambio con pullman e treni / FOTO

  • Cronaca

    Amianto, strana polvere alla scuola materna: “Rischio c'è, controllate”

  • Cronaca

    Mense, pulizie, bar e ristoranti: è sciopero

I più letti della settimana

  • In vendita anche a Firenze la marijuana legale "EasyJoint"

  • Miss Mondo Toscana, sesso e minacce per vincere: rimosso l'organizzatore

  • Le chiede di sposarlo davanti a una "schiaccia": uscita con botto di una coppia / FOTO

  • Incidente in Piazza Pier della Francesca: muore una donna

  • Giovanissime scattano selfie pericolosi sul tetto: incubo Blue Whale 

  • Incidente stradale a Massa: muore 36enne di Montespertoli

Torna su
FirenzeToday è in caricamento