Emergenza droga in centro: "patto della stazione" contro lo spaccio dilagante

Presentati i dati degli interventi delle forze dell'ordine nelle aree del centro

Si è riunito ieri in Prefettura il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica (C.P.O.S.P.)  nel corso del quale si è affrontato il tema della crescita di spaccio di droghe nel centro storico con particolare attenzione rivolta alla situazione della stazione e le zone limitrofe. Aree, quest'ultime, ormai da mesi scenario di spaccio di droga continuo ed episodi di violenza. 

Al tavolo, presieduto dal prefetto Laura Lega, hanno partecipato il sindaco Dario Nardella, gli assessori Andrea Vannucci e Stefano Giorgetti, i vertici provinciali delle forze dell’ordine e la polizia municipale. Qui è stato disposto un massiccio rafforzamento dei controlli per contrastare lo spaccio e il consumo di droga nell’ambito di un presidio del territorio che sarebbe già notevole secondo i dati esaminati presentati dal C.P.O.S.P.

DATI

A Palazzo Medici Riccardi sono state presentate le operazioni compiute tra gennaio e novembre di quest’anno. La polizia di stato ha effettuato, oltre l’attività ordinaria, 330 interventi alla Stazione, 147 in via Nazionale, 79 in via Sant’Antonino, 181 in San Lorenzo. I carabinieri hanno eseguito, nella sola zona di Santa Maria Novella, 124 servizi preventivi e 51 coordinati che hanno portato a 68 denunce. La guardia di finanza ha condotto 203 interventi, riscontrando 220 violazioni e sequestrando circa 22 kg di sostanze stupefacenti. La polizia municipale di Firenze da gennaio a ottobre ha effettuato 66 denunce per droga, 11 arresti, 53 segnalazioni per detenzione, 78 servizi con unità cinofila, 99 sequestri di sostanze stupefacenti per un totale di oltre 6 kg sequestrati.

L'IMPEGNO DELL'AMMINISTRAZIONE 

“Abbiamo condiviso con il Sindaco, ha detto il Prefetto, una forte azione di contrasto contro lo spaccio di droga. Ma dobbiamo essere consapevoli che questa è solo l’altra metà del fenomeno. Se vogliamo stroncare il mercato, dobbiamo agire infatti sulla domanda, anzi sul consumo. Saremo impegnati pertanto su un’azione di prevenzione e di repressione intensa. A tale scopo nei prossimi giorni la Prefettura insedierà ‘Il tavolo permanente per la prevenzione ed il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti’”.

Oltre a confermare l’impegno sul fronte della sicurezza, per quanto di competenza del Comune, il sindaco Dario Nardella ha annunciato una serie di interventi di natura sociale e culturale: “Se vogliamo davvero dare una risposta concreta al fenomeno della droga non basta dare la caccia agli spacciatori. Abbiamo già in programma un rafforzamento degli interventi con un pacchetto di iniziative che presenteremo nel dettaglio nei prossimi giorni”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 22enne gravissima

  • Panico in Autogrill: sospetto Coronavirus per una donna cinese

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Coronavirus: le precauzioni della regione Toscana

Torna su
FirenzeToday è in caricamento