Scandicci: beccati 3 dodicenni mentre rubavano i videogame, non era la prima volta

Sono stati sorpresi tre giovanissimi taccheggiatori del Centro Commerciale di Ponte a Greve. In tutto avevano portato via 14 giochi, non essendo imputabili i ragazzi sono stati affidati alle famiglie

Avevano accuratamente rimosso i sistemi antitaccheggio di tre giochi per consolle occultandoli nei loro indumenti per poi oltrepassare le casse del
centro commerciale di Ponte a Greve.
Protagonisti della vicenda sono tre minori di età compresa tra i 12 e i 13 anni che, dopo esser stati sorpresi dalla vigilanza privata, hanno subito riconsegnato il bottino del valore di 60 euro.
Agli agenti della volante intervenuta sul posto, i ragazzi hanno confessato anche altri taccheggi avvenuti nei giorni scorsi sempre presso il medesimo “store”.
I poliziotti hanno riaffidato i minori non imputabili alle rispettive madri, due delle quali, su indicazione dei figli reo confessi, si sono presentate in Questura con altri 14 giochi che a loro insaputa erano il frutto di precedenti spedizioni del gruppetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento