Vigiliamo sul digitale terrestre, l'intento della Regione Toscana

Prima del passaggio dall'analogico al digitale la Giunta regionale propone delle opportune osservazioni per mantenere il panorame locale toscano

decoder_digitale_terrestre_1REGIONE - Un atto che impegna la Giunta regionale a “vigilare” affinché il passaggio al digitale terrestre non comporti un impoverimento del patrimonio televisivo locale toscano e quindi ad attivarsi presso l’Autorità nazionale perché le frequenze siano assegnate in tempi sufficienti ad annunciare il cambio di posizionamento sul telecomando.
Insomma il passaggio si, ma tutelando le piccole – medie emittenze locali che possono offrire la giusta pluralità nel panorama radio – televisivo toscano.

Come fare?
La Regione Toscana sembrerebbe optare per una dinamica fluida e graduale attraverso messaggi pubblicitari chiari che indichino il trasferimento del numero di sintonizzazione oltre a dei possibili finanziamenti regionali per l'adeguamento delle tecnologie.
C'è chi e d'accordo come il consigliere Danti(PD) e chi come Donzelli (PDL) che vuole “Vigilare per una ripartizione fatta sulla qualità del servizio e non per la vicinanza politica dell’emittente , no quindi a cartomanti, trasmissioni di mal costume e di gioco, ma risorse solo “per chi fa realmente informazione di servizio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfazione è arrivata anche dal consigliere Gian Luca Lazzeri (Lega Nord Toscana) che ha espresso il suo voto favorevole sottolineando tre punti precisi contenuti nel testo: “l’attenzione al lavoro dell’emittenza locale, al territorio che con il digitale terrestre potrà essere coperto del tutto, e l’interesse verso i cittadini, in particolare la popolazione anziana che potrebbe avere difficoltà nella sintonizzazione dei canali”.

Di lavoro “molto opportuno” ha parlato Marta Gazzarri (Idv): “Qualsiasi iniziativa volta ad accompagnare il passaggio è da accogliere positivamente, soprattutto se viene tenuta alta un’attenzione particolare verso le fasce più deboli della popolazione”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento