"Occhio ragazzi": un avvertimento nato a Firenze negli anni '80

La storia del detto è collegata ad un fatto di cronaca nera che ha sconvolto la città gigliata tra il 1968 e il 1985: il Mostro di Firenze

La locandina (foto www.lacasebooks.com)

“Occhio ragazzi”, “non fate tardi”, “guarda la strada a destra e sinistra prima di attraversare”. Sembrano le solite raccomandazioni che i genitori e i nonni ripetono all’infinito, ma uno di questi ha un’origine particolare e legata strettamente alla cronaca nera di Firenze.

Molti avranno ricordi nitidi di quegli anni e di cosa avvenne, altri inevitabilmente ne avranno sentito parlare. Mi riferisco al Mostro di Firenze e ai suoi duplici omicidi avvenuti tra il 1968 e il 1985 nella provincia di Firenze. Le sue vittime erano giovani coppie che si appartavano per godere di un po’ d’intimità.

Negli anni ’80 iniziarono a venire affissi su autobus e muri dei manifesti con l’avviso “Occhio ragazzi” nei quali compariva un occhio che “ti guardava fisso” e un testo nel quale veniva chiesto alle coppie di non andare in posti isolati, soprattutto di sera e di notte, ma di preferire luoghi con già altre persone presenti.

In poche parole i giovani venivano spinti a rischiare di farsi vedere. Questo sottolinea quanto la situazione fosse pericolosa e fuori controllo: nessuna delle vittime del Mostro si salvò.

Proprio da questo avviso è nata l’espressione, adesso molto comune, “occhio ragazzi” che ancora oggi ha la stessa valenza, ma senza la tragicità con cui veniva utilizzata negli anni ‘80.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento