No alla guerra contro i curdi, corteo in centro: "Fermate la Turchia" / FOTO

Oltre 500 sfilano fino al consolato Usa: "Basta armi italiane, anche noi complici del massacro"

Oltre 500 persone hanno sfilato nel tardo pomeriggio di oggi per le strade del centro di Firenze, come protesta contro l'aggressione della Turchia di Erdogan in Rojava, la regione della Siria del nord controllata dai curdi.

'Erdogan assassino, terrorista', gridano i manifestanti, sfilando da piazza Santa Maria Novella fino al consolato americano di lungarno Vespucci.

Usa di Trump al centro delle critiche per la decisione del presidente americano di ritirarsi dalla Siria, annuncio che ha dato di fatto via libera alla Turchia per invadere la Siria.

"Basta vendere armi alla Turchia, l'Unione Europea, l'Italia, tutte le istituzioni facciano pressione per far cessare questa aggressione. Erdogan vuole un genocidio del popolo curdo", dice Erdal Karabey, il portavoce della comunità curda della Toscana. In piazza si vedono, tra gli altri, anche l'Anpi e i ragazzi di Fridays For Future, che ha aderito alla manifestazione.

Sfilano tra gli altri donne in abiti tradizionali e bambini piccoli. 'Fermiamo la guerra, a fianco della resistenza del Rojava', si legge sullo striscione che apre il corteo. Tante le bandiere del Kurdistan e quelle con il volto di Ocalan, storico leader, imprigionato nelle carceri turche da oltre 20 anni, del Pkk.

'Il giorno X è arrivato, saremo tempesta', si legge su un altro grande striscione, che riprende le parole del testamento di Lorenzo Orsetti, il 33enne fiorentino morto in Siria combattendo l'Isis al fianco dei curdi.

E alla fine del corteo parla anche Alessandro Orsetti, padre di Lorenzo: "Non fatelo morire un'altra volta. Continuiamo a lottare al fianco del popolo curdo per non tradire la causa per la quale è morto". "L'Italia ha venduto e continua a vendere alla Turchia armi per centinaia di milioni di euro, basta, non possiamo essere complici", dice al microfono un'altra ragazza della comunità curda.

Nei prossimi giorni sono previsti presidi e manifestazioni in tutta Italia. A Firenze un altro sit in sabato pomeriggio in piazza del Carmine, poi lunedì la comunità curda terrà un presidio sotto Palazzo Vecchio, durante il consiglio comunale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • Centro: ex calciante rapina negozio di canapa sativa

  • Pelago, violenta rissa per un parcheggio: prognosi fino a 30 giorni, 4 denunciati

  • Salvini a Firenze, le sardine riempiono piazza della Repubblica: "Siamo 40mila" / FOTO - VIDEO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Cade in Arno, trascinato dalla corrente fino alla pescaia: salvato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento