Coronavirus: i due cittadini cinesi allo Spallanzani restano in terapia intensiva

Diramato l'ultimo bollettino, il cittadino italiano rientrato da Wuhan è in “buone condizioni”

I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, casi confermati di infezione da nuovo Coronavirus, continuano a essere ricoverati nella terapia intensiva dell'Istituto Spallanzani di Roma.

Le loro condizioni cliniche (i due peraltro prima di arrivare nella capitale transitarono da Firenze) “sono stabili con parametri emodinamici invariati. Continuano terapia antivirale. La prognosi resta riservata”. Così si legge nel 15esimo bollettino medico, diramato oggi dallo stesso Spallanzani, sulla vicenda.

Per quanto riguarda invece le condizioni di salute del cittadino italiano di ritorno dalla città di Wuhan, anche questo caso confermato di infezione da nuovo coronavirus, “sono buone – si legge sul bollettino -. Il paziente è afebbrile e asintomatico. Continua la terapia antivirale”.

In generale “sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 66 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, 57 sono risultati negativi al test e sono stati dimessi. Nove i pazienti tuttora ricoverati: 3 sono casi confermati (la coppia cinese attualmente in terapia intensiva ed il giovane proveniente dal sito della Cecchignola), 5 sono pazienti sottoposti a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato e un solo paziente rimane comunque ricoverato per altri motivi clinici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: altri due contagiati a Firenze

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Coronavirus, Rossi: "No alla chiusura di scuole o stop ai concorsi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento