Controlli in Via Palazzuolo: raffica di multe, un ristorante chiuso per blatte

Sequestrati 30 chili di alimenti. 27mila euro di multe. In arrivo telecamere e interventi sull’arredo urbano

Giovedì scorso raffica di controlli in via Palazzuolo, strada più volte al centro delle cronache per episodi di degrado. Oltre 60 le persone impegnate tra Polizia Municipale (36), Azienda sanitaria di Firenze (14), Inps (12) e Ispettorato del Lavoro (21). Ventuno le attività controllate, ovvero sette minimarket, quattro bar, otto ristoranti, una macelleria e una venditore di kebab. In tutto sono state elevate sanzioni per 27mila euro, con trenta chili di alimenti sequestrati e un ristorante chiuso.

MULTE - Per quanto riguarda le sanzioni elevate dalla Polizia Municipale, si va dalle otto contravvenzioni per pubblicità e insegne abusive (3.376 euro) alle cinque per mancanza di requisiti di accessibilità e bagno per disabili (5.000 euro), dalle due per videogiochi (616 euro) alle quattro per la mancanza dei prezzi esposti (4.000 euro).  E ancora una sanzione per la pesatura senza l’inserimento della tara (172 euro), una per mancata omologazione della bilancia (518,33 euro), una per la presenza di una bacheca esterna non autorizzata (160 euro) ed una per la mancanza del cartello orario (1.000 euro). I vigili hanno anche individuato un esercizio che vendeva pane a peso senza autorizzazione e trasmesso la documentazione alla Camera di Commercio, competente per la sanzione. E poi i due sequestri di prodotti confezionati mancanti della traduzione in italiano (156 pezzi e sanzioni pari a 6.333,34 euro), una segnalazione alla Direzione Urbanistica per la copertura non autorizzata di una corte interna e una segnalazione all’Ufficio Dogane di un esercizio che vendeva alcolici senza la necessaria licenza. 

ASL - L’Azienda sanitaria hanno effettuato quattro sequestri di alimenti di origine animale e vegetale (pari a 30 chilogrammi) ed elevato una sanzione 1.500,00: si tratta di alimenti congelati in proprio e completamente privi di identificazione ed etichettatura.  Sempre l’Asl ha emesso un provvedimento di chiusura di un ristorante per infestazione da blattella germanica mentre sono in corso ulteriori accertamenti per sanzioni da definire per situazione di carenze igieniche. Per quanto l’Inps, gli ispettori hanno effettuato sei accessi in ristoranti e pubblici esercizi, dove sono stati intervistati complessivamente trentaquattro lavoratori: tre di questi sono risultati non in regola con la posizione lavorativa. Infine la Direzione territoriale del lavoro: gli ispettori hanno effettuato accessi congiunti in quindici locali identificando ventidue lavoratori di cui due non in regola. Sono stati adottati due provvedimenti di sospensione dell’attività lavorativa, revocati il giorno successivo per avvenuta regolarizzazione dei lavoratori. Sono in corso di accertamento le posizioni contributive delle aziende e dei titolari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfatto l’assessore alla sicurezza urbana e Polizia Municipale Federico Gianassi che, insieme al comandante Marco Seniga, era presente in via Palazzuolo.  L’assessore ha ricordato  che l’area di via Palazzuolo sarà oggetto di un piano più complessivo di riqualificazione che prevede, tra l’altro, l’installazione di telecamere, soprattutto con funzione preventiva e di deterrenza, e interventi sull’arredo urbano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento