Girano in auto con un coltello e carte di credito false: fermati

L'operazione dei carabinieri durante un servizio di pattugliamento

Sono stati i carabinieri della compagnia di Figline Valdarno a denunciare in stato di libertà tre uomini di origine bulgara,  due di 36 anni e uno di 43 anni,  trovati in possesso di un coltello a serramanico,  e  2 carte di pagamento emesse da Istituti di Credito bulgari e palesemente contraffatte.

Tutto è partito da un controllo nei pressi del bancomat dell’ufficio postale di piazza Mazzanti, a Incisa, dove i tre sostavano: due in auto e uno nei pressi del distributore di banconote. Alle domande dei militari però, i tre hanno risposto in modo evasivo e contrastante. Da qui sono aumentati i sospetti dei militari, che hanno approfondito, trovando e sequestrando un coltello a serramanico, nascosto nel bracciolo dell’auto, e dotato di una lama da 5 cintimentri, 2 carte di debito bulgare, intestate a terze persone e palesemente contraffatte.

Immediatamemnte è scattata la denuncia per porto di armi e oggetti atti ad offendere e indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento in concorso,
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento