Consip, un'ora di confronto fra Marroni e Saltalamacchia

L'accusatore di fronte all'ex comandante dei carabinieri toscani, prima di Pasqua il faccia a faccia con Lotti

E' durato circa un'ora ed è avvenuto in una caserma di Roma il faccia a faccia tra l'ex amministratore delegato di Consip, Luigi Marroni, e l'ex comandante della Legione Toscana dei carabinieri, il generale Emanuele Saltalamacchia. L'ufficiale è indagato in una delle tranche dell'indagine sulla Centrale unica di acquisti della pubblica amministrazione: a suo carico è ipotizzato il reato di favoreggiamento e violazione del segreto istruttorio proprio in relazione a quanto affermato da Marroni.

Il manager, nel dicembre del 2016, aveva spiegato ai pm di Napoli che era stato avvertito da Saltalamacchia della presenza di cimici nel suo ufficio. Rivelazione che, sempre secondo il racconto di Marroni, sarebbe stata riferita anche dal ministro allo Sport, Luca Lotti e dal presidente di Publiacqua Firenze, Filippo Vannoni, a loro volta indagati per rivelazione di segreto d'ufficio e favoreggiamento nella stessa inchiesta.

Nei giorni in cui si attendeva il confronto fra lo stesso Marroni e il ministro Lotti, che potrebbe comunque tenersi prima di Pasqua, è arrivato il faccia a faccia fra due testi chiave della vicenda. Nell'inchiesta è indagato per traffico di influenze illecite anche il padre di Matteo Renzi, Tiziano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento