Confesercenti incontra il prefetto: "Più sicurezza per i negozianti del centro"

Consegnata una petizione per inasprire le misure cautelari contro gli spacciatori. Laura Lega: "la segnalerò al ministro degli Interni"

Il prefetto di Firenze Laura Lega

Una raccolta firme lanciata nei giorni scorsi da Confesercenti Firenze, "per superare l'attuale incertezza normativa e prevedere l'arresto cautelare in carcere in caso di fragranza del reato di spaccio di droga", è stata consegnata dai rappresentanti dei commercianti Lapo Cantini e Daniele Locchi al prefetto di Firenze Laura Lega che, ha promesso, "si farà carico di segnalare questa importante iniziativa al ministro degli Interni Lamorgese".

La consegna della petizione è avvenuta nell'ambito di un incontro tra la categoria fiorentina dei negozianti e il prefetto, a Palazzo Medici Riccardi. Al centro dell'incontro, proprio la lotta allo spaccio e la sicurezza delle attività commerciali, con particolare riferimento all'area di San Lorenzo e della stazione di Santa Maria Novella.

Sul problema tutela e sicurezza delle attività commerciali le parti hanno convenuto,  al termine dell'incontro, di lavorare a un protocollo d'intesa, aperto anche alle altre categorie economiche del territorio, che si basi principalmente su tre punti. Il primo: sviluppare progetti in partnership pubblico-privato per incentivare l’installazione di nuovi strumenti allarme e videosorveglianza.

In questo caso, le associazioni di categoria dovranno svolgere un compito di mappatura degli interventi, consulenza e informazione sulle domande di partecipazione. Secondo: formazione specifica sui temi della sicurezza per le imprese più soggette a rapine, furti e spaccate, con il supporto di specialisti della materia e istituzioni interessate, in collaborazione con le associazioni di categoria.

Terzo: completare il percorso già avviato di illuminazione notturna delle attività commerciali, attraverso accordi congiunti con le categorie economiche e i soggetti gestori di energia elettrica interessati. Al termine dell'incontro, Confesercenti ha ringraziato il prefetto Laura Lega per la disponibilità e l'impegno quotidiano sul fronte sicurezza, assicurando che la categoria lavorerà sin da subito allo sviluppo di questi temi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: altri due contagiati a Firenze

  • Coronavirus, altri due casi in Toscana: un calciatore professionista e un birraio

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento