Lesioni a un neonato: condannata ostetrica, risarcimento milionario da Asl

Gravi danni cerebrali a un nascituro in un ospedale fiorentino

Non avrebbe allertato i medici della necessità di fare un parto urgente nonostante le apparecchiature di sala rilevassero evidenti segni di sofferenza fetale. Così ci furono gravi danni cerebrali a un nascituro in un ospedale di Firenze. E per questo un'ostetrica è stata condannata a 6 mesi dal tribunale. Era accusata di lesioni colpose gravissime.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Assolti, invece, un ginecologo e una neonatologa. Il giudice ha inoltre condannato la Asl, responsabile civile, al pagamento di una provvisionale di 2,1 milioni di euro alla famiglia del bimbo, parte civile assistita dall'avvocato Eraldo Stefani.

I fatti risalgono al 2010. La donna arrivò in ospedale al termine di una gravidanza regolare. Nel corso del travaglio però il tracciato cardiotocografico avrebbe evidenziato segni di sofferenza del feto che sarebbero stati ignorati o sottovalutati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Incidente a Bagno a Ripoli: muore 38enne fiorentino 

  • Cosa fare questo fine settimana a Firenze

  • Bancarotte a "catena" nei ristoranti: arrestati imprenditori 

  • Coronavirus: 1 decesso, 3 nuovi casi a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento