Sale slot vicine ai luoghi "sensibili": il Codacons diffida la Questura

Il Coordinamento delle associazioni chiede controlli e l'applicazione della legge

Il Codacons ha inviato una diffida alla Questura di Firenze, e a quella di Arezzo, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato e Siena, chiedendo di adottare provvedimenti urgenti a tutela dell’ordine pubblico e della salute dei cittadini. In sostanza si chiede l’adeguamento alla legge regionale del 18 ottobre 2013, che prevede il divieto di esercizio delle sale giochi ubicate a meno di 500 metri dai luoghi considerati sensibili, quali scuole e centri di aggregazione sociale e culturale.

Visto proliferare di questa tipologie di sale, e la loro ubicazione, il Codacons ha inviato una diffida alle questure di numerose città della Toscana al fine di "avviare le dovute indagini e provvedere a inibire gli atti e i comportamenti lesivi degli interessi dei consumatori e degli utenti" - si legge in una nota - chiedendo anche di "non rilasciare le autorizzazioni per tutti quei locali che risultano ubicati in zona non consentita dalla normativa".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Lavoro, vola il numero degli occupati: Firenze al secondo posto in Italia

  • Cronaca

    Trovata morta la donna dispersa in Arno

  • Cronaca

    Via dei Benci, aggredisce addetti alla sicurezza e prende a calci un poliziotto: arrestato

  • Cronaca

    Ecco il murale per il partigiano Pillo: omaggio a Silvano Sarti / FOTO

I più letti della settimana

  • Meningite: morta ragazza di 21 anni

  • Renzi furioso querela tutti: da Piero Pelù a Marco Travaglio

  • Baita abusiva in un bosco: sanzioni per migliaia di euro

  • Truffa dello specchietto: si rifiuta di dare soldi e viene accoltellato

  • Scossa di terremoto in Mugello

  • Bagno a Ripoli: donna trovata morta in casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento