Cocaina purissima: 15mila dosi nascoste in un Suv, due arresti

Operazione della Guardia di Finanza di Firenze, sul mercato poteva valere 600mila euro

I finanzieri di Firenze scoprono la cocaina nel doppiofondo del Suv

Maxi sequestro di cocaina purissima, ancora da 'tagliare', da parte dei militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze: circa 2 chili di stupefacente, divisi in due panetti, che avrebbero permesso il confezionamento di circa 15mila dosi per un valore complessivo sul mercato dello spaccio stimabile in circa 600mila euro.

Tutto il quantitativo di cocaina era nascosto in un doppiofondo ricavato nel tettuccio di un'auto di grossa cilindrata, un Suv con targa olandese.

I militari, del secondo Nucleo Operativo Metropolitano di Firenze, erano in attività di controllo del territorio volto, nello specifico, al monitoraggio della circolazione di autovetture di grossa cilindrata circolanti sul territorio nazionale aventi targa estera, in virtù delle novità del 'Decreto Sicurezza', aventi la finalità di evitare fittizie immatricolazioni estere.

Il fermo è avvenuto nei giorni scorsi nella provincia di Lucca, anche se la notizia è stata diffusa questa mattina: i militari fiorentini e gli inquirenti sono convinti che la droga fosse destinata al mercato dello spaccio di tutta la Toscana, Firenze compresa, ma non solo. Probabilmente era destinata anche ad altre parti d'Italia.

L'auto, del resto, è risultata noleggiata in Olanda ed è possibile che lungo il percorso fino alla Toscana ci siano state tappe per venedere parte dello stupefacente.

VIDEO - Le immagini: così la finanza ha scoperto la cocaina

Appena fermato il Suv, le due persone che erano all'interno si sono mostrate subito molto nervose e non davano chiare indicazioni su dove fossero diretti e per quali circostanze.

Per cui i finanzieri hanno approfondito i controlli sulle persone e sull’autovettura, anche con l’ausilio di un cane dell'unità cinofila, che ha permesso di rinvenire sopra il portellone posteriore, all’interno del tettuccio dell’autoveicolo, un profondo doppiofondo che poteva essere aperto automaticamente dall’interno dell’autoveicolo dal tasto dello sbrinamento del lunotto posteriore. 

All’interno dell’intercapedine erano occultati i 2 panetti di cocaina purissima. I finanzieri hanno quindi arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio le due persone trovate all'interno dell'auto, un 35enne nato in Albania e residente ad Asti e una ragazza 25enne nata in Germania ma di nazionalità greca.

Cocaina venduta al casello: era cucita nel sedile dell'auto

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Bilancino: ritrovato il corpo 

  • Carola Rackete: la Regione Toscana pensa ad un riconoscimento per la capitana della Sea Watch

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Piazza dell'Isolotto: funerali del giovane Gabriele Vadalà / FOTO - VIDEO

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento