Città Metropolitana, affluenza record per eleggere i 18 nuovi consiglieri

Hanno votato i consiglieri comunali dei centri interessati che comporranno la nuova area vasta coordinata sotto un'unica linea istituzionale

Palazzo Medici Riccardi è stato la sede del voto allargato: 689 gli elettori aventi diritto tra sindaci e consiglieri dei 42 Comuni della provincia di Firenze. Ha votato più del 90%.

La Città Metropolitana avrà il suo sindaco a costo zero e l'equivalente di giunta e consiglio comunale: ovvero ci sarà il Consiglio metropolitano per approvazioni di regolamenti e bilanci e ci sarà la Conferenza metropolitana che effettuerà le delibere.

 Dario Nardella, sarà il primo Sindaco metropolitano dal 1 gennaio 2015 e si è recato al seggio dove ha posato con Andrea Barducci presidente della Provincia in una sorta di scatto per passaggio di consegne.

Alle 12 il seggio unico di Palazzo Medici Riccardi per le elezioni di secondo grado del Consiglio metropolitano della Città metropolitana di Firenze ha registrato 330 votanti (104 donne e 226 uomini) sui 689 aventi diritto al voto, pari ad una percentuale del 47,9%. 

Al seggio con la maglietta di 'Corri la vita', in compagnia del capogruppo Pd in Palazzo Vecchio Angelo Bassi, anche il sindaco di Firenze che è stato accolto del Presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci che gli ha donato un volume sui 150 anni di Palazzo Medici Riccardi. 

5 le liste presenti: 'Città metropolitana Territori Beni Comuni' (9 candidati, capolista Cristiana Bellan), Forza Italia (9 candidati, capolista Maria Teresa Lumachi), Pd (17, capolista Brenda Barnini), Movimento 5 Stelle (11, capolista Saverio Galardi), 'Liste civiche per la Città Metropolitana' (9, capolista Anna Ravoni). 

All'esterno del palazzo i Radicali hanno picchettato le partecipatissime elezioni definite di "secondo grado", ma non per Massimo Lenzi e così mentre dentro si dichiarava con fermezza che la Città Metropolitana non sarà una brutta copia della Provincia, fuori si urlava allo scandalo "Non si è mai visto che un organo di tale impatto con il territorio possa essere votato solo da politici già in carica. Dove sono i cittadini? Cose che accadono, forse, in qualche posto sperduto del mondo, dove la democrazia non è mai arrivata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Campi Bisenzio, rivende merce rubata ai Gigli davanti ai Gigli: denunciata

  • Marradi: soppresso da Papa Francesco il monastero domenicano. Le tre suore saranno trasferite

  • Frecciarossa deragliato a Lodi: prodotto a Firenze il pezzo difettoso del cambio all'origine della tragedia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento