Cerreto Guidi: già arrestato, esce dal carcere e minaccia di morte il parroco

Di nuovo denunciato il 26enne già arrestato per aver sfondato a sassate la porta della sagrestia della chiesa di Bassa

Era già stato arrestato due volte, il 19 luglio scorso per aver aggredito i carabinieri durante un controllo, e pochi giorni fa, il 31 luglio, per avere preso a sassate, fino a sfondarla, la porta della sagrestia della chiesa di Bassa, frazione di Cerreto Guidi, all'interno della quale, a quanto pare, chiedeva di passare la notte.

Protagonista di quanto successo è un giovane di 26 anni, originario della Nigeria, che in quest'ultimo caso era stato arrestato per minacce e violazione di domicilio. Portato nel carcere di Sollicciano, era stato poi scarcerato con la prescrizione del divieto di dimora nel comune di Cerreto Guidi.

Questa mattina però, intorno alle 7, il giovane è tornato nella stessa chiesa e, riferiscono i carabinieri, avrebbe minacciato di morte il parroco della chiera. I militari, intervenuti sul posto, hanno bloccato il 26enne, nuovamente denunciato per minacce e violazione del divieto di dimora.

Il giovane sarebbe stato allontanato in passato da un centro d'accoglienza della zona per motivi disciplinari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Campi Bisenzio, rivende merce rubata ai Gigli davanti ai Gigli: denunciata

  • Via San Zanobi, donna trovata morta in albergo. Caccia al compagno

  • Marradi: soppresso da Papa Francesco il monastero domenicano. Le tre suore saranno trasferite

Torna su
FirenzeToday è in caricamento