Castello di Sammezzano, la tenuta è tra i 12 monumenti più a rischio in Europa

Ad annunciarlo la principale organizzazione europea per la tutela del patrimonio culturale: lo storico complesso del Comune di Reggello è tra i monumenti europei che potrebbero non avere un futuro

Negligenza, sviluppo inadeguato, mancanza di risorse o competenze. Queste le caratteristiche dei “7 most endangered”, ovvero i 7 più importanti monumenti in pericolo presenti sul territorio europeo. 

Un'iniziativa di Europa Nostra, federazione pan-europea per il patrimonio culturale, ideata per accrescere la consapevolezza e mobilitare la salvaguardia dei siti culturali a rischio in Europa. Anche quest'anno la federazione ha annunciato la lista dei 12 siti finalisti candidati all’edizione 2018: dodici monumenti europei in un allarmante stato di degrado, che potrebbero non avere un futuro.

I 12 luoghi sono stati selezionati da una giuria di esperti in storia, archeologia, architettura, restauro, analisi di progetto e finanza, tenendo in considerazione sia il loro straordinario valore storico e culturale, sia lo stato di degrado nel quale versano che mette in serio e imminente pericolo la loro esistenza.

Tra i finalisti anche il Castello di Sammezzano, nominato dal Touring Club Italiano insieme al movimento "Save Sammezzano", nonché l'unico sito italiano che ha avuto accesso alla fase finale dell'iter selettivo.

I monumenti a rischio

Accanto al Castello di Sammezzano, nella lista figurano anche il centro storico di Gjirokastra, Albania; le chiese post-bizantine a Voskopoja e Vithkuqi, Albania; il centro storico di Vienna, Austria; la fabbrica della lavorazione del carbone di Beringen, Belgio; il Monumento di Buzludzha, Bulgaria; il sistema di funivie di Chiatura, Georgia; il complesso monastico di David Gareji, Georgia; il Casinò di Constanta, Romania; i siti preistorici di arte rupestre nella provincia di Cadice, Spagna; l’orfanotrofio greco di Prinkipo, Isole dei Principi, Turchia; e la fabbrica di ghiaccio di Grimsby, Regno Unito.

Alcuni di questi siti sono in pericolo a causa della negligenza o di uno sviluppo inadeguato, altri per mancanza di risorse o competenze. La lista finale dei 7 siti storici europei più in pericolo sarà resa pubblica il 15 marzo.

"Uniamo le forze per salvare questi gioielli"

“Il 2018 è l’anno che celebra l’unicità del patrimonio culturale europeo e che sottolinea il suo ruolo chiave nella promozione della nostra identità comune e nella costruzione di un’Europa più inclusiva" -  ha affermato Denis de Kergorlay, Presidente Esecutivo di Europa Nostra- "Accrescere la consapevolezza e mobilitare in modo diffuso sforzi finalizzati a salvare i siti culturali a rischio in Europa è un altro obiettivo dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018. Quale migliore occasione per Europa Nostra e per l’ Istituto della Banca Europea per gli Investimenti per realizzare una nuova edizione del programma 7 Most Endangered, con il supporto del programma EU Europa Creativa”.

“Questa shortlist è, prima di tutto, un invito all’azione. Abbiamo bisogno che attori pubblici e privati a livello locale, nazionale ed europeo uniscano le forze per salvare questi gioielli che raccontano la nostra storia comune e che devono essere preservati per le generazioni future”, aggiunge.

“Salvare questi 12 siti avrà ricadute positive non esclusivamente sul patrimonio storico e culturale. Gli investimenti genereranno benefici socio-economici a livello locale, regionale e nazionale,” afferma Francisco de Paula Coelho, Rettore dell’Istituto della Banca Europea per gli Investimenti. “Investimenti adeguatamente finalizzati nel campo del patrimonio culturale ripagano in termini di sviluppo sociale, economico e culturale ed è fondamentale diffondere questo messaggio durante l’Anno Eurpeo del Patrimonio Culturale 2018”, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento