Castello di Sammezzano, il tribunale annulla la vendita agli arabi

L'edificio sta cadendo a pezzi. Aumentano le probabilità che rimanga in mani toscane

Non c’è pace per il Castello di Sammezzano. La meraviglia di Reggello, voluta dal marchese Panciatichi Xiemens a metà del XIX secolo, non ha più un compratore. Il tribunale fallimentare ha annullato l’acquisto della struttura da parte di una società degli Emirati Arabi, la sua offerta di acquisto risulterebbe non valida. 

Gli arabi si erano aggiudicati il Castello per 15 milioni e mezzo di euro vincendo così l’asta pubblica del maggio scorso. 

Adesso rientra in gioco la possibilità che l'edificio e il parco possano diventare di proprietà della società Kairos srl, una delle aziende creditrici della 'Sammezzano srl' (l'ex proprietaria del Castello che è fallita). La decisione del tribunale di Firenze riguardo una quantificazione delle spese della procedura è stata rimandata al prossimo 12 ottobre ma la Kairos chiede un'anticipazione: "Per poter cominciare a mettere in sicurezza la struttura. L’assegnazione ci deve essere, dopo che l’offerta di Helitrope (la società araba ndr) è stata ritenuta inefficace”. Commenta così Mirko Morandi, amministratore delegato di Kairos srl e MY Group Consulting.

Il Castello di Sammezzano è un tale gioiello architettonico da essere stato scelto da Matteo Garrone come location del film vincitore a Cannes ‘Il racconto dei racconti’. Stanze arredate in stile arabeggiante, eccentriche per colori e decori così come il marchese che volle un palazzo alla orientale in mezzo alle colline toscane. Un parco e un edificio così belli e sontuosi da far impallidire chiunque abbia cercato di gestirli e tutelarli. Il Castello apparteneva alla ‘Sammezzano srl’ ma la società non aveva i fondi per occuparsi della manutenzione.

Le poche visite al Castello venivano organizzate da un gruppo di volontari che si è battuto a lungo per far conoscere l’importanza artistica dell’edificio. 
Sammezzano nel 2016 è stato votato primo ‘Luogo del cuore FAI’ in Italia: luogo eletto da riqualificare. Una scelta che evidentemente non ha lasciato indifferenti potenziali acquirenti, ammaliati dall’unicità della struttura.

“Il nostro obiettivo è la valorizzazione del Castello - fa sapere Kairos - attraverso un progetto che consenta di mantenerne la fruizione pubblica e di sottrarlo al degrado. Per questo siamo pronti a dialogare con chiunque abbia a cuore Sammezzano”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento