Accuse contro il Maestro, Verdone: "Ma lasciatelo in pace a Zeffirelli" / VIDEO

L'attore e regista era a Firenze per prensentare il suo ultimo film "Benedetta follia" insieme alla coprotagonista lenia Pastorelli

"Ma lasciatelo in pace a Zeffirelli", così Carlo Verdone commenta l'accusa di molestie mossa dall'attore Johnathon Schaech contro Franco Zeffirelli. Il regista e attore si trovava a Firenze per la presentazione del suo nuovo lavoro "Benedetta follia", accompagnato da Ilenia Pastorelli, l'altra protagonista del film. "Onestamente per Zeffirelli sono indignato", continua Verdone, sottolineando che è inutile denunciare qualcosa successo 30 o 40 anni fa. Il regista però precisa che non sta polemizzando contro chi ha trovato il coraggio di denunciare, ma che trova inacettabile che alcuni stiano usando la carta delle molestie per ricevere popolarità, "i processi non si fanno nelle trasmissioni televisive ma nei tribunali".

Il video

"Dopo lo scandalo Weinstein spero che qualcosa cambi - continua Verdone -, spero che i miei colleghi si diano una regolata e che inizino a fare i provini nel modo giusto e ad avere un atteggiamento corretto e di rispetto verso tutti". Sul tema delle molestie si è espressa anche Ilenia Pastorelli: "La violenza psicologica, a qualsiasi livello, è da condannare. Lo dico da donna, denunciamo subito perchè sennò andiamo a sminuire una situazione molto grave. Non basta andare in televisione".

Durante la conferenza si è parlato molto anche del legame di Verdone con la Toscana. Il padre, Mario, era di Siena e l'anno scorso è stato celebrato il centenario della sua nascita. Un uomo di grande culura che iniziò a Firenze la sua carriera facendo da assistente di Norberto Bobbio. Per la carriera di Carlo, Firenze è stata molto importante. Ad esempio al capoluogo toscano è legata la sua ultima esperienza teatrale, al teatro Niccolini, dove portava in scena un suo spettacolo.

Il nuovo film di Verdone parla della ricerca dell'amore al tempo delle app d'incontri. "Benedetta follia" è una commedia divertente ma che fa riflettere sull'incertezza della vita. Il protagonista, Guglielmo, dopo 25 anni di matrimonio si ritrova da solo e infelice, ma in suo aiuto arriva come per miracolo Luna, una ragazza solare e un po' coatta che lo iscrive ad un sito d'incontri. Ilenia Pastorelli, che interpreta Luna e famosa per aver recitato in "Lo chiamavano Jeeg Robot", definisce questo film "una grande occasione". "Lavorare con Carlo è stato bellissimo, lui ha un'energia enorme - afferma la Pastorelli - . Anche se è stanco non lo fa notare, è sempre gentile con tutti e per ogni fan ha una parola gentile. Un vero maestro".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tramvia, folla all'inaugurazione della T1. Nardella: “Giorno straordinario, Firenze cambia in meglio” / FOTO

  • Politica

    Palazzo Vecchio: 'sacrificata' Concia, Massimo Fratini nuovo assessore

  • Cronaca

    Droga, spaccio nel parco dei bambini: arrestato 30enne / VIDEO

  • Cronaca

    Maltempo in Mugello, gli agricoltori: "Gravi danni alle coltivazioni"

I più letti della settimana

  • 5 libri ambientati a Firenze da leggere sotto l'ombrellone

  • Tramvia: fine pre-esercizio, trovati i difetti della nuova linea

  • Scandicci: nasce il secondo parco più grande di tutta l'area metropolitana

  • Joe Bastianich in vacanza in città

  • Tentato suicidio al Ponte San Niccolò: salvato da un sordomuto

  • Malore durante il bagno a Rimini: turista fiorentina perde la vita 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento