Careggi, terapia del dolore: manca un farmaco a base di cannabis

L'allarme dell'associazione Coscioni. Si tratta del Bedrocan, medicina prodotta nei Paesi Bassi e insostituibile per la terapia

Sono finite le scorte di Bedrocan all’ospedale di Careggi. E’ quanto affermato dall’associazione Luca Coscioni.

"Abbiamo appreso da una nostra iscritta fiorentina - scrive l’associazione - che il Bedrocan, il farmaco olandese a base di cannabis che il sistema sanitario nazionale importa dall'Olanda a caro prezzo come terapia supplementare per varie condizioni, è mancante alla farmacia ospedaliera di Careggi da diverse settimane. Non è la prima volta”. 

I farmaci a base di cannabis sono utilizzati per alleviare i dolori provocati da malattie come SLA e Parkinson. Il sistema sanitario nazionale dovrebbe garantire l’approvvigionamento di queste medicine.
Nell’ultimo mese a Careggi sono finite le scorte di altri due farmaci del genere: il Bediol e l’FM2. Quest’ultimo è un’infiorescenza coltivata nell’Istituto chimico-farmaceutico Militare di Firenze. “Com'è possibile? - chiedono Perduca e Piattelli dell’associazione - che l'FM2, un'infiorescenza prodotta a neanche un chilometro dalla farmacia ospedaliera di Careggi a Firenze, non sia disponibile?". 

Perduca e Piattelli con l' Associazione Firenze radicale per gli Stati Uniti d'Europa avevano segnalato l'emergenza cannabis il 20 maggio scorso in occasione del primo congresso della Società Italiana Ricerca sulla cannabis tenutosi presso l'Istituto chimico-farmaceutico Militare di Firenze, auspicando, tra le altre cose, un incremento della produzione nazionale di cannabis medica. Una maggiore produzione ridurrebbe infatti i costi delle medicine e allontanerebbe il rischio di rimanere senza scorte. Secondo l’associazione il nostro Paese dovrebbe anche aprire alla produzione privata di marijuana terapeutica.  

"Occorre snellire la burocrazia esistente - conclude l’associazione - e investire per aumentare la produzione nazionale di FM2 migliorandone la qualità là dove necessario. Bisogna che la Ministra Lorenzin se ne occupi”.
 

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento