Carcere di Sollicciano: tentata evasione da film

A dare la notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (SAPPE)  

Ieri pomeriggio la polizia penitenziaria del carcere di Sollicciano ha scoperto un clamoroso tentativo di evasione. A darne notizia il Sappe attraverso il segretario generale Donato Capece. Protagonisti quattro detenuti romeni, spiega Capece, che "stavano al Reparto Transito I in attesa di essere trasferiti" perché la settimana scorsa avevano partecipato ad alcune risse. 

Fortuna ha voluto che un agente abbia visto cadere dei calcinacci dalla parete mentre stava lavorando nel piazzale esterno. Quindi ha lanciato l'allarme. Gli agenti sono entrati nella cella e hanno visto che i detenuti avevano messo il materasso in piedi vicino alla finestra per non far vedere e sentire rumori.
"Due detenuti stavano fuori con una spalletta del letto di ferro a rompere i pilastrini di cemento sul balconcino (avevano fatto già una bella apertura tra i due pilastrini)".

Due detenuti sono stati trasferiti. Il Sappe ringrazia i baschi azzurri e chiede al dipartimento dell’amministrazione penitenziaria "un congruo numero di agenti di polizia penitenziaria per fronteggiare la grave carenza di organico del reparto”.

Capece, che di recente ha incontrato a Roma il sottosegretario alla Giustizia Ferraresi proprie sulle criticità delle carceri, spiega: “A Firenze è accaduto che solamente grazie all’attenzione e alla professionalità dei Baschi Azzurri una clamorosa evasione è stata sventata in tempo. Ma il sistema delle carceri non regge più, è farraginoso. Sono state tolte, ovunque, le sentinelle della Polizia Penitenziaria sulle mura di cinta delle carceri, le telecamere ed i sistemi anti intrusione ed anti evasione spesso non funzionano, le aggressioni contro i poliziotti penitenziari – che non hanno alcuno strumento di difesa - sono all’ordine del giorno e questo è gravissimo. I vertici del Ministero della Giustizia devono assumere urgenti e concreti provvedimenti per fronteggiare questa grave emergenza”. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ancora, ribadisco, non servono sentinelle ma rimpatri forzati... Ci dite invece per esempio quanto “stranieri” sul totale dei detenuti??? Non vogliamo ancora pagare per loro, basta buonismo!!!! Vedrai che nei loro paesi gli passa la voglia di delinquere, non come qui che rivendicano diritti...quali diritti????

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tramvia: il rendering con tutte le fermate della linea 3.2 / FOTO

  • Cronaca

    Matteo Renzi sull'arresto dei genitori: “Un capolavoro mediatico”

  • Cronaca

    Ataf rivoluzione: ecco gli autobus della 'flotta ecologica' / FOTO

  • Cronaca

    Tragedia a Calenzano: 21enne muore in polisportiva

I più letti della settimana

  • "Quattro ristoranti": la trattoria che ha detto "no" allo chef Borghese

  • Alessandro Borghese a Firenze: ecco i "Quattro ristoranti" in gara

  • Tramvia: linea 2 strapiena, la protesta di un fiorentino

  • Incendio all'Uci Cinemas di Campi Bisenzio: evacuate 1200 persone

  • Morto Salvatore Spera: il re della pizza a Firenze

  • Tramvia, la Soprintendenza: “La linea per Bagno a Ripoli così non si può fare”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento