Carcere: verso la Rems ad Empoli per detenuti con problemi mentali

Dopo la chiusura degli Opg, sarà la seconda struttura della Toscana per i detenuti con problemi psichiatrici

Foto archivio: polizia penitenziaria di fronte a Sollicciano

In ritardo di circa un anno sulla tabella di marcia, dovrebbe essere operativa a partire da dicembre ad Empoli una nuova Rems. Si tratta di una 'Residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza', una cioè di quelle strutture destinate, dopo la chiusura degli Opg (quello di Montelupo ha chiuso i battenti nel febbraio 2017), ai detenuti con problemi psichiatrici.

La piccola struttura sorgerà nell'ex carcere femminile della città. Ad annunciarlo è Franco Corleone, garante dei detenuti della Toscana, dopo il sopralluogo di martedì 2 ottobre.

“I lavori del primo lotto, iniziati a maggio 2018, sono stati più onerosi del previsto a causa della situazione di degrado generale dell'immobile. Non è stato sufficiente quindi il progetto di riconversione ma sono stati necessari interventi profondi per rifare l'impianto idrico e quello di riscaldamento”, spiega Corleone.

Entro dicembre sarà comunque finalmente pronto il primo piano con 9 posti e la parte del pian terreno dedicata alle zone per la socialità, la mensa e gli studi medici.

“Il mio suggerimento è che vengano smantellate tutte le inferriate alle finestre e che si faccia al più presto il bando per l'appalto del secondo lotto di lavori che riguarda la restante parte del piano terreno adibita a 11 persone (9 uomini e 2 donne). Entro primavera - aggiunge Corleone -, la Rems dovrebbe essere operativa a tutti gli effetti per rispondere alle richieste di misure di sicurezza non ancora eseguite e alleggerire il carico di detenuti di Volterra”, dove sorge quella che per ora è l'unica Rems in Toscana.

La nuova struttura di Empoli a regime potrà ospitare 20 persone e offrirà ampi spazi esterni per attività agricole e ricreative. L'apertura della nuova Rems potrà andare incontro anche alle richieste della polizia penitenziaria, che ha denunciato a più riprese, anche durante l'ultimo sit-in di fronte al carcere fiorentino di Sollicciano, le grandi difficoltà di ospitare detenuti con gravi problemi psichiatrici nelle carceri 'comuni'.

Potrebbe interessarti

  • Pitti Uomo: gli eventi in città

  • River Urban Beach: la spiaggia estiva sull'Arno

  • L'hamburger d'oro, il nuovo panino all'Hard Rock Cafe

  • Calcio Storico, tutti gli eventi in città

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • Brutta avventura per un fiorentino in vacanza: in fin di vita per un malore in mare

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento