Caccia, manifestazione di Lav davanti a Decathlon

Chiedono di chiudere il reparto caccia

 Una manifestazione davanti allo store Decathlon di via Rastrelli a Firenze, per chiedere alla multinazionale di chiudere il reparto caccia. I manifestanti hanno esposto cartelli che insieme componevano la scritta ''La caccia non è uno sport''. La manifestazione odierna, spiega in una nota, fa seguito a precedenti iniziative organizzate in varie città dall''associazione animalista nelle scorse settimane e a dicembre allo slogan #bastasparare.

Decine di volontari Lav vestiti da calciatori, nuotatori, sub, tennisti, sciatori, podisti, infatti, hanno incontrato i clienti fuori dal negozio, e chiesto all''azienda di riconvertire il reparto dedicato. "E' assurdo che un''azienda che vende attrezzature e abbigliamento per ogni sport, includa tra questi anche la caccia - commenta in una nota il responsabile Lav area animali selvatici Massimo Vitturi - siamo convinti che Decathlon non abbia alcun interesse ad associare il proprio nome ad un''attività così violenta e inquinante come la caccia".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • Fiorentina: il nuovo stadio a Campi Bisenzio incompatibile con l'aeroporto

Torna su
FirenzeToday è in caricamento