Caccia: ferito falco pellegrino a Reggello

La Lipu sospetta sia opera di alcuni bracconieri

Un esemplare di falco pellegrino ferito da un'arma da fuoco è stato ricoverato presso il Centro di recupero rapaci della Lipu di Vicchio. Il rapace è stato trovato ferito nel giardino di una casa nel comune di Reggello. Nel falco sono stati trovati sei pallini da caccia oltre ai fori lasciati da altri pallini che invece lo hanno trapassato.

Si sospetta che il rapace - specie protetta non cacciabile - sia stato preso di mira da alcuni bracconieri considerato anche il fatto che ha un aspetto inconfondibile rispetto all’avifauna per la quale è consentita la caccia. 
 
"Nel periodo di apertura della caccia aumenta anche il numero delle uccisioni di specie non cacciabili - precisa la Lipu - si stima che in Italia tra caccia legale e illegale ogni anno sono uccisi da 3 a 8 milioni di uccelli". Il falco pellegrino è una specie presente nel territorio della area metropolitana, può essere osservato anche in area urbana in pieno centro: un nido è segnalato sulla Cupola del Duomo dai primi anni duemila ed è stato osservato su posatoi anche sulla torre di Palazzo Vecchio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Eroina, ancora una vittima: morta di overdose una ragazza di 25 anni

  • Cronaca

    Largo Annigoni, derubati e poi pestati di botte: gravi due giovani

  • Cronaca

    Sciopero dei taxi per protesta contro il governo

  • Elezioni comunali 2019

    Elezioni 2019, Marcheschi: "Faccio un passo indietro solo se centro-destra ha candidato unitario"

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Lite al ristorante degenera: cuoco finisce all'ospedale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento