Bus nella scarpata: libero l'autista, sarebbe stato 'distratto dalla radio'

Il mezzo a due piani è finito fuori strada lungo il raccordo Firenze - Siena, causando la morte di una donna e il ferimento di numerosi turisti

Il bus finito nella scarpata

Il gip di Siena ha convalidato l'arresto del 35enne italiano alla guida del bus che si è rovesciato nella scarpata, lungo il raccordo Firenze - Siena, disponendone il ritorno in libertà ma con divieto di guida per un anno. 

Da quanto si apprende, per gli inquirenti l'incidente sarebbe avvenuto per una distrazione dell'autista, forse per sistemare l'impianto dvd/radio. L'uomo, mercoledì, era alla guida di un pullman a due piani diretto a Siena e con a bordo 60 turisti stranieri, in Italia per fare un tour delle città d'arte.

Improvvisamente l'uscita di strada e la caduta nella scarpata, a seguito della quale una donna è morta. Numerosi i feriti, molti dei quali dimessi già dall'ospedale. 

L'autobus è stato posto a sequestro ed è stata predisposta l'autopsia sulla salma della donna deceduta, una 41enne russa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento