Borgo San Lorenzo: scoperte fatture false per 3,3 milioni di euro

La Guardia di Finanza ha scoperto un giro di imprese fantasma che emettevano fatture false per lavori mai eseguiti. Nove persone sono state denunciate

Costituivano imprese fantasma ed emettevano fatture false per abbattere i ricavi di costi mai sostenuti. La guardia di finanza ha scoperto una frode di  circa 3,3 milioni di euro: fatture emesse per far pagare meno tasse ad alcune ditte del centro nord.

La mente della truffa era un imprenditore mugellano che, grazie ad alcuni prestanomi, aveva costituito quattro srl, tre a Roma ed una a Borgo San Lorenzo oltre ad una ditta individuale. Svariate le attività “svolte”: dalla società edile a quella di consulenze fino al marketing e attività pubblicitarie. Ma nessuna delle quattro srl ha mai riportato scritture contabili, presentato dichiarazioni, redatto bilanci o versato imposte. Grazie ai riscontri bancari  è stato scoperto come tra il 2005 e il 2009 siano state emesse 88 fatture false nei confronti di numerose imprese per un imponibile di 3.320.000 euro

In realtà le imprese non avevano mai operato come dimostrava la limitata capacità operativa,  confermato anche dai trasportatori; quest’ultimi interrogati hanno dichiarato di non aver mai trasportato alcuna merce per quelle ditte. Ad avvalorare ancor di più la tesi della truffa è stato il fatto che le aziende erano sconosciute  presso i domicili fiscale indicati. I nove soggetti coinvolti sono stati tutti denunciati.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento