Bomba Capodanno: per gli anarchici chieste pene fino a 11 anni

39 sotto accusa per il ferimento dell'artificiere Vece: in quattro accusati anche di tentato omicidio

I pm Filippo Focardi e Beatrice Giunti hanno chiesto condanne fino a 11 anni per i 39 imputati anarchici ritenuti responsabili dell'attentato avvenuto a Firenze a Capodanno 2017, quando una bomba esplose davanti alla libreria "Il Bargello", vicina a Casapound, ferendo gravemente l'artificiere della polizia Mario Vece.

Le pene maggiori sono state chieste per i quattro accusati di tentato omicidio: 10 anni di reclusione per Salvatore Vespertino, 11 per Giovanni Ghezzi, 10 anni e mezzo per Pierloreto Fallanca e 10 anni per Nicola Almerigogna.

Tra gli altri episodi contestati anche il lancio di molotov contro una caserma dei carabinieri a Rovezzano e l'esplosione, sempre in precedenza, di una bomba carta contro la saracinesca della libreria il Bargello, quando questa di trovava in una sede diversa da quella colpita a Capodanno.

"La mattina del 1° gennaio 2017 - ha detto in aula il pm Focardi - il mondo giudiziario fiorentino si è svegliato col rumore di una bomba. Si tratta della prima bomba piazzata a Firenze nel Dopoguerra, se si esclude l'autobomba dei Georgofili. Questi episodi indicano il sorgere di un'associazione estremamente pericolosa".

Gli altri reati contestati a vario titolo sono danneggiamento, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni, imbrattamento, fabbricazione e porto di esplosivi, detenzione di artifici pirotecnici, rifiuto di fornire le generalità, per i quali i pm hanno chiesto condanne da 15 giorni a 7 anni.

Vece, parte civile nel processo, ha chiesto 2 milioni di risarcimento ai quattro anarchici accusati di tentato omicidio per l'attentato di Capodanno: "Un milione di euro - ha detto il suo legale - sarà destinato al Fondo assistenza per il personale della polizia di Stato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le parti civili c'è anche il sindacato di polizia Siulp, sempre rappresentato da Bagattini, che ha chiesto agli stessi quattro anarchici imputati di tentato omicidio 100.000 euro di danni, di cui 50.000 da destinare al Fondo assistenza per il personale della polizia di Stato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento