Barberino Val d'Elsa: il parroco-ciclista inaugura la nuova rotatoria

Taglio del nastro a pedali. “Cari fratelli, viaggiate in pace…”

“Le strade del Signore sono ciclabili". Con le parole di don Soave, parroco ciclista di Barberino Val d'Elsa, si è aperta la cerimonia di inaugurazione della rotatoria lungo la strada regionale Sr2 Cassia, finanziata dalla Regione Toscana e dalla Città Metropolitana, realizzata in collaborazione con il Comune di Barberino Val d'Elsa e l’Unione comunale del Chianti fiorentino.

Il parroco, arrivato in sella dal castello di Barberino, è stato il primo alla guida di una folta rappresentanza di appassionati delle associazioni del territorio, a percorrere la nuova rotonda dopo il taglio del nastro, presenziato dai sindaci Giacomo Trentanovi e David Baroncelli, dall'assessore regionale Stefano Ceccarelli.

“Si tratta di un investimento pari a 600mila euro - ha detto l'assessore Ceccarelli - realizzato con l'obiettivo di garantire sicurezza ai cittadini e ai visitatori all'ingresso del centro abitato di Barberino”. E ha aggiunto “considerata la bellezza di questo luogo, circondato dalle colline del Chianti che guardano alla Valdelsa, la rotatoria assicura snellimento e migliore fruibilità del territorio, dietro un intervento di rilievo come questo c'è un lungo lavoro di programmazione, progettazione, gare di appalto e realizzazione concreta, frutto della collaborazione fra enti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento