Barberino Val d'Elsa: spugne fritte contro gli animali

Una denuncia

I cani antiveleno

I carabinieri hanno trovato nove spugne fritte accanto ad alcuni filari di un terreno privato di Barberino Val d’Elsa. Tali spugne, realizzate attraverso la cottura in olio, una volta ingerite da parte di un animale selvatico o domestico, si gonfiano facendo occludere intestino o esofago e portando, in assenza di soccorso immediato, alla morte dell’animale. Si suppone siano state piazzate contro gli animali che mangiano le coltivazioni. I militari hanno denunciato un soggetto per getto pericoloso di cose.

Inoltre è stata effettuata un'ulteriore bonifica con l'ausilio del nucleo cinofilo antiveleno. Analoghe segnalazioni hanno impegnato i carabinieri nei comuni di Tavarnelle Val di Pesa e San Casciano val di Pesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • I mercatini di gennaio a Firenze

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento