Barista serve detersivo al posto della cedrata: maxi-multa

Il cliente è ancora in prognosi riservata a Careggi

I carabinieri del Nas di Firenze hanno segnalato alla Asl il titolare del bar di Barberino Val d'Elsa dove sabato a un cliente è stato servito detersivo per lavastoviglie anziché la cedrata che aveva chiesto al banco. 

Il Nas, alla fine di un'attività ispettiva igienico-sanitaria, ha segnalato l'esercente "per aver detenuto detergente liquido in modo promiscuo ed aver omesso di attuare le procedure del piano di autocontrollo alimentare elevando sanzioni amministrative pari ad euro 2.000 e richiedendo alla competente azienda sanitaria l'emissione di provvedimenti prescrittivi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo che ha bevuto il detersivo, un 34enne, ha riportato gravi ustioni interne ed è ancora ricoverato in ospedale a Careggi. Secondo fonti sanitarie sta reagendo positivamente alle terapie ma la prognosi comunque non può essere sciolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento