Bekaert: migliaia in piazza a Figline per i lavoratori / VIDEO

Il delegato Fiom: "In agosto non ci lasciate soli davanti ai cancelli". Rossi:"Vogliamo rappresentanti del governo"

I lavori della della Bekaert (fonte Facebook)

In migliaia hanno partecipato a Figline alla manifestazione di solidarietà per i 318 lavoratori della Bekaert licenziati la settimana scorsa. Una realtà del territorio, quella della fabbrica del Valdarno, messa in ginocchio dalla decisione della multinazione belga di chiudere i battenti. Ieri sera istituzioni e sindacati hanno sfilato al fianco dei lavoratori fino al palco di piazza Marsilio Ficino.

IL CASO FINISCE IN EUROPA

La richiesta è quella di ritirare le lettere di licenziamento e partecipare al tavolo che giovedì 5 luglio si terrà al ministero dello sviluppo economico. Per il giorno prima dell'incontro a Roma, mercoledì 4 luglio, è stato indetto uno sciopero provinciale di tutti i metalmeccanici  - con presidio in Piazza della Repubblica - in occasione dell'incontro con la dirigenza Bekaert in Confindustria.

AL MISE SOLO UN FUNZIONARIO

L'ultimo a prendere la parola è stato il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi: "Sento la responsabilità di essere qui, quello delle istituzioni". "Io sarò al vostro fianco fino in fondo, fino alla vittoria. Questo l'impegno che prendo". E poi ha tuonato, dopo la mancata presenza di esponenti politici del governo nel primo incontro a Roma sulla vicenda: "Giovedì voglio il rappresentante del governo e quella dell'azienda. Oltre alla Pirelli in quanto avrebbe dei contratti commerciali con la Bekaert".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Coronavirus: Rossi-Burioni, rissa sui social per la quarantena dei cinesi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento