Sicurezza: a Bagno a Ripoli cartelli per il controllo di vicinato 

Oltre 150 cittadini coinvolti e nuovi strumenti in arrivo

A distanza di cinque mesi dal lancio del progetto di Controllo di vicinato è possibile stilare un primo bilancio parziale di questo nuovo strumento di monitoraggio del territorio basato sul coordinamento tra abitanti del Comune di Bagno a Ripoli e polizia municipale.


Oltre 150 cittadini ripolesi hanno aderito all'iniziativa, attivandosi attraverso una decina di gruppi whatsApp nelle varie frazioni del comune. Tra le zone in cui il Controllo di vicinato ha riscosso la maggiore partecipazione figurano il capoluogo, Ponte a Ema, Osteria Nuova, Villamagna e Case di San Romolo.

Se l'obiettivo primario dei gruppi di Controllo di vicinato resta quello di segnalazione di comportamenti sospetti alle forze dell'ordine, il lavoro dei partecipanti si è rivelato utile anche per risolvere diverse criticità quotidiane incontrate dai cittadini: dalla segnalazione di rifiuti abbandonati lungo le strade alla notifica alle autorità competenti di fuochi proibiti nei campi. Sempre grazie ad un cittadino attivo nel gruppo di Ponte a Ema è stato possibile salvare un cane che era stato dimenticato in macchina dal proprio padrone, poi sanzionato per questo. Adesso il Controllo di vicinato si arricchisce di un nuovo strumento: a partire da giovedì 25 luglio, infatti, sono stati installati i nuovi cartelli di segnalazione nelle zone sottoposte al Controllo. Si tratta di un ulteriore strumento di informazione utile a rendere più sicure le strade e le piazze del Comune.

"A cinque mesi dalla partenza – commenta il Sindaco Francesco Casini – possiamo dire che il percorso del Controllo di vicinato ha iniziato a dare i risultati attesi. I cittadini hanno dimostrato una buona partecipazione, e soprattutto hanno capito che non si tratta di uno strumento con cui sostituirsi alle forze dell’ordine, ma di uno modo in più per prendersi cura della propria comunità. Un esempio virtuoso di collaborazione tra cittadini e Istituzioni, utile ad aumentare la sicurezza delle nostre strade. Grazie all’installazione dei nuovi cartelli renderemo ancora più tangibile la nostra presenza sul territorio."
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: in transito l’ondata di piena dell’Arno in città / FOTO

  • Maltempo: attesa la piena dell'Arno / FOTO

  • Ponte a Greve: crolla un muro per il maltempo, auto distrutte

  • Morto il giovane rapper Cry Lipso 

  • Chianti: Elsa in piena, evacuate 23 famiglie per rischio alluvione / FOTO

  • Campi Bisenzio: neonata trovata morta in una borsa / FOTO - VIDEO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento