Bagno a Ripoli: Ilaria Belli si dimette dalla carica di vicesindaco

La decisione per "motivi di lavoro"

Ilaria Belli si è dimessa dalla carica di vicesindaco di Bagno a Ripoli per motivi lavorativi, e il testimone ora passa a Paolo Frezzi, già in giunta con le deleghe all'urbanistica, grandi opere, trasporto pubblico locale e gestione del personale. Belli resterà comunque in Comune,  conservando fino al termine delle legislatura la delega al sociale, alle politiche abitative e alla gestione associata. 

“Cinque anni di impegno e soddisfazioni, massimo sostegno al sindaco e alla giunta ma non ho potuto declinare un'importante opportunità professionale - così Ilaria Belli, attraverso una nota ufficiale, ha comunicato la sua decisione - Voglio ringraziare di cuore il sindaco, con cui ho percorso questo tratto di strada, per questa opportunità. Certo non sono mancate anche delle difficoltà con cui confrontarsi ma con gioco di squadra e volontà di dare il meglio possibile per la propria comunità abbiamo sempre affrontato le sfide con grande positività. Non ho potuto rifiutare un'importante offerta professionale che apre nuovi sbocchi lavorativi per il mio futuro. Ma al sindaco e a questa amministrazione , fino al termine della legislatura e anche in futuro, andrà sempre il mio totale sostegno”. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Cronaca

    Via dei Serragli, maxi colpo in gioielleria: rubati gioielli per 10mila euro

  • Cronaca

    Migranti, accolto ricorso contro il decreto Salvini: “Sì all'iscrizione all'anagrafe”

  • Cronaca

    Droga, nascondeva 3 kg di hashish in auto e 12mila euro in casa: arrestato 42enne

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Accoltella il compagno al cuore e poi dà la colpa a uno straniero

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Concorsi pilotati a Careggi: 8 professori interdetti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento