Autonomia della Galleria dell'Accademia: bloccata la fusione con gli Uffizi

Soddisfatta l'amministrazione comunale

La Galleria dell'Accademia riconquista la sua autonomia dopo che era stato avviato l'iter - con decreto del ministro Bonisoli - perché venisse incorporata agli Uffizi. A darne notizia è stato il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, nel corso di una conferenza stampa al Collegio Romano in cui ha presentato il nuovo regolamento di organizzazione del Mibact. Sorte peraltro condivisa anche dal Parco archeologico dell'Appia antica e il Museo Nazionale etrusco di Villa Giulia. 

Più margini di manovra anche per altri musei italiani. "Autonomia per sette nuovi musei: il Vittoriano e Palazzo Venezia, la Pinacoteca nazionale di Bologna, il Museo nazionale d'Abruzzo, il Museo archeologico nazionale di Cagliari, il Palazzo Reale di Napoli, il Museo nazionale di Matera, il Parco archeologico di Sibari". 

Soddisfatta del decreto di riorganizzazione anche l'amministrazione comunale. “Molto bene l’iniziativa del ministro Franceschini sulla riorganizzazione di alcuni importanti musei statali, in particolare il ripristino dell’autonomia dell’Accademia di Firenze. Finalmente è stata sanata una scelta sbagliata contenuta nella precedente riforma” afferma il sindaco Dario Nardella.

“La galleria dell’Accademia – dichiara Nardella - è un museo troppo rilevante e complesso dal punto di vista gestionale e organizzativo da essere agganciato ad altri musei come se fosse un’appendice. Ora che è stata restituita l’autonomia all’Accademia, sarà importante seguire con attenzione tutti gli aspetti legati alle risorse economiche e al personale; confido nell’attenzione che il ministro Franceschini darà a tutto il sistema dei musei statali di Firenze e in particolare alla questione delicata degli affidamenti dei servizi museali che hanno rilevanza anche sul fronte dell’occupazione”.

“Con questo atto il ministro Dario Franceschini rimedia a una brutta ‘controriforma’ che aveva reso i musei più deboli e più lontani dai territori. Siamo felici che la Galleria dell’Accademia torni autonoma e che possa continuare con maggior forza e autorevolezza i progetti intrapresi – sottolinea l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi -. Quanto deciso dal precedente Governo era stata un’occasione mancata che non affrontava i problemi strutturali del settore, ovvero la crisi occupazionale, i modelli gestionali, il rapporto con le autonomie territoriali. Comuni e Regioni non erano stati coinvolti e le norme erano state vissute come una decisione calata dall’alto, senza approfondimento né serietà”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Incidente a Bagno a Ripoli: muore 38enne fiorentino 

  • Bancarotte a "catena" nei ristoranti: arrestati imprenditori 

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento