Ataf, corsie preferenziali invase dalle auto: "Basta, perseguite gli automobilisti"

La protesta della Cisl dopo l'ennesimo caso, corsa in ritardo e passeggeri inferociti

Viale don Minzoni

Eccone un altro. Un'altra auto parcheggiata in corsia preferenziale a bloccare il transito degli autobus, come se cantieri e traffico impazzito non bastassero.

Il caso è stato segnalato dal sindacato Fit-Cisl dell'Ataf, con tanto di foto che ritrae un'utilitaria parcheggiata nel bel mezzo della corsia riservata ai bus in viale Don Minzoni, direzione piazza Libertà.

"Fa un atto di grave inciviltà chi blocca una corsia preferenziale o il transito di un mezzo pubblico. Invitiamo chi di dovere a perseguire tali comportamenti", scrive il sindacato, rivolto all'amministrazione comunale.

"Nelle corsie preferenziali contromano i conducenti di bus non possono oltrepassare la linea continua per il rischio di un incidente frontale, nonostante ciò cercano di fare il possibile per proseguire il servizio. Gli autisti vengono ingiustamente etichettati come coloro che guidano con il telefonino, per pochi casi venuti alla ribalta sui social, ma è bene sottolineare come la quasi totalità di loro faccia egregiamente il proprio dovere, sopperendo troppo spesso alle carenze altrui”, conclude la Cisl.

Risultato del caso segnalato: corsa in ritardo e passeggeri inferociti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Campi Bisenzio, rivende merce rubata ai Gigli davanti ai Gigli: denunciata

  • Marradi: soppresso da Papa Francesco il monastero domenicano. Le tre suore saranno trasferite

  • Via San Zanobi, donna trovata morta in albergo. Caccia al compagno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento