Adiconsum: "Non pagate l'aumento del deposito cauzionale a Publiacqua"

Dopo molte segnalazione l'associazione dei consumatori Adiconsum ha diffusa una nota per spiegare come difendersi dall'aumento del deposito cauzionale di Publiacqua ma allo stesso tempo non essere messi in mora

Adiconsum dichiara di assistere a molti richieste dei cittadini, sul da farsi rispetto al deposito cauzionale richiesto da Publiacqua:"A tale proposito riceviamo infatti tantissime telefonate da parte di utenti che, ritenendo ingiustificata la richiesta di Publiacqua, ci chiedono un parere e come procedere per non pagare l'aumento del nuovo importo del deposito cauzionale. Premesso che la vicenda è come minimo sconcertante, Adiconsum Toscana, tenuto conto delle affermazioni dell'Assemblea Consortile, considera indebita la richiesta di  Publiacqua e ritiene quindi ragionevole la scelta degli utenti preesistenti di non pagare l'aumento del deposito cauzionale.
Con tutto ciò, ritiene altresì importante rilevare l'opportunità di inviare una lettera a Publiacqua e all'Ato 3, per comunicare che, per non essere messi in mora, è stata comunque pagata la fattura, ma con un importo ridotto dell'aumento del deposito cauzionale, tenendo quindi conto dell'importo restituito del deposito cauzionale precedente".

A tale riguardo alleghiamo un fac-simile della lettera da inviare, da parte dell'intestatario del contatore/utenza Publiacqua, con modalità, a nostro avviso, di raccomandata con ricevuta di ritorno almeno per quanto riguarda la lettera indirizzata a Publiacqua.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Coronavirus: Rossi-Burioni, rissa sui social per la quarantena dei cinesi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento