Movida selvaggia in centro: panico per il rischio assembramenti, controlli nelle piazze  

Preannunciato anche un aumento dei controlli

Ieri sera le persone fuori dai locali di Borgo La Croce

Capannelli di persone e mascherine mal calzate spaventano durante il primo weekend di movida dopo l'allentamento del lockdown. L'arrivo delle temperature gradevoli favorisce l'uscita con gli amici, e il ritorno ad un ricordo di normalità, ma il timore è che comportamenti anche involontariamente scorretti possano andare a cancellare con un colpo di spugna quanto fatto fino a questo momento. Motivo per cui il premier Giuseppe Conte e il capo della Polizia hanno chiesto, rispettivamente, di non abbassare la guardia e di far mantenere i divieti alle forze dell'ordine. 

Nelle piazze cittadine, da Santo Spirito a San Niccolò e Sant'Ambrogio, gli esercenti intanto provano a destreggiarsi con le modalità delle riaperture anche se non è facile come sembra. A questo si aggiunge qualche comportamento scorretto di chi non rispetta le distanze di sicurezza o scosta e poi dimentica la mascherina sul mento. Comportamenti che poi si vanno a sommare a veri disastri, come in Santo Spirito, dove Via dei Preti è stata prescelta dal popolo della movida come una toilette. Addirittura ieri notte un gruppetto di ubriachi, dopo i bagordi notturni, è stato multato in Via Tartini perché barcollavano del tutto privi di dispositivi di protezione. 

Intanto in Sant'Ambrogio vengono segnalati assembramenti davanti ai locali. "Troppa poca vigilanza- spiega Simone Scavullo del Comitato Cittadini per Firenze - Peraltro il timore è che, con la possibilità studiata di aumento dello sfruttamento di suolo pubblico (quella decisa dal Comune per dar fiato al settore food, ndr), possa diventare un far west proprio per la mancanza di controlli". 

La prefettura di Firenze ha già preannunciato che ci sarà una stretta contro gli assembramenti, con il rischio di incappare in una multa salata che parte da 400 e vola fino a tremila euro. Proprio stamani a Palazzo Medici Riccardi si è riunito il Comitato per l'ordine e la sicurezza che ha in oggetto anche il contrasto alla movida selvaggia. Secondo il Corriere Fiorentino, forze dell'ordine e vigili urbani saranno divisi nelle varie piazze con presidi fissi nei punti più caldi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento