Giovane fiorentino 'sequestra' il tassista per non pagare la corsa

Arrestato dai carabinieri di Milano

Foto di repertorio

Un fiorentino di 25 anni avrebbe sequestrato un taxista per non pagare una corsa effettuata a Milano. Mentre stava tentando 'scroccare' la corsa - con minacce e una sorta di 'sequestro' messo in atto contro il tassista - il conducente del taxi si sarebbe però imbattuto in una pattuglia dei carabinieri facendolo così finire in manette con l'accusa di estorsione aggravata.

Secondo quanto ricostruito dai militari, il ragazzo era salito sul taxi attorno alle 6.30 di domenica, in via Venezia Giulia zona Musocco. Dopo circa una ventina di minuti di corsa, il cliente ha cominciato a minacciare il tassista, un 54enne italiano. "Continua a guidare sennò ti faccio male". "Non ti pago". "Non rispondere alla radio". "Non guardare negli specchietti retrovisori".  Parole pronunciate dal sedile posteriore mentre il tassista proseguiva la sua corsa verso il centro di Milano. All'altezza di corso Genova, però, il 54enne ha notato una pattuglia dei carabinieri e ha tirato una frenata violenta. Poi è sceso dall'auto, lasciando il 25enne chiuso dentro. I militari, dopo aver raccolto la sua denuncia, hanno arrestato il cliente.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento