Scappano in auto ma rimangono imbottigliati nel traffico: fermato un giovane

Due giovani hanno cercato di scappare dai carabinieri dopo aver forse acquistato della droga, ma sono stati fermati dal traffico

I carabinieri di Empoli nella notte tra venerdì e sabato hanno arrestato L.A., 19enne empolese, per resistenza a pubblico ufficiale.

L'arresto è stato roccambolesco in quanto i militari avevano notato un movimento sospetto al di fuoir di un locale: un uomo veniva avvicinato da alcuni giovani che, dopo pochi istanti, si allontanavano velocemente. Ritenendo che gli incontri servissero all’acquisto di sostanze stupefacenti, i militari sono intervenuti per verificare quanto ipotizzato. L’ipotetico pusher è riuscito a scappare a piedi mentre i due ragazzi sono riusciti a salie a bordo di un’auto (con all'interno altre persone) e, prima di essere bloccati, sono riusciti a partire. L’auto però è rimasta imbottigliata nel traffico ed è stata raggiunta a piedi dagli stessi di militari. Uno dei due, una volta aperto lo sportello, ha colpito e poi spintonato il militare facendolo cadere a terra guadagnandosi la fuga che è stata interrotta dal collega. La perquisizione non ha rilevato alcuna droga in loro possesso ma il ragazzo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e sabato mattina sarà giudicato presso il Tribunale di Firenze.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

Torna su
FirenzeToday è in caricamento