Viabilità, aperto il sottopasso Milton-Strozzi: cambia la viabilità alla Fortezza | FOTO

Aperto al transito a partire da oggi il tunnel di 300 metri all'altezza del ponte allo Statuto, Nardella: "Tempi rispettati"

E' stato inaugurato oggi il sottopasso Milton-Strozzi, 300 metri di tunnel all'altezza del ponte allo Statuto che permetteranno ai veicoli provenienti da piazza Libertà, dopo aver percorso il lungo Mugnone di viale Milton, di immettersi direttamente in viale Belfiore, per poi poter svoltare in viale Redi o tirare dritto verso porta a Prato e Ponte alla Vittoria.

Sulla sinistra del nuovo sottopasso, accessibile al traffico a partire dalle 12 di oggi, resterà una corsia di marcia per le auto in superficie, per consentire l'immissione sul ponte allo Statuto (riaperto sabato scorso, 3 dicembre) e prendere la direzione di Careggi. Sul ponte allo Statuto è riaperto anche il passaggio pedonale.

In viale Strozzi restano per il momento transitabili due corsie di marcia, sul lato edifici, per i veicoli provenienti da viale Lavagnini e da via Lorenzo il Magnifico e diretti verso viale Belfiore o sulla rampa Spadolini (quella che porta all'imbocco di via del Romito).

Ora proseguono i lavori per il sottopasso Strozzi-Strozzi, che sarà pronto a maggio del 2017 e completerà il riordino della viabilità della zona, con la nascita di una zona verde pedonale che, estesa dal giardino della Fortezza fino al ponte dello Statuto, sarà attraversata dalla nuova linea 3 della tramvia (Stazione Smn – Careggi). E' in questa area che sorgerà la fermata intitolata ad Oriana Fallaci.

I lavori per la costruzione del sottopasso inaugurato oggi erano iniziati nel maggio del 2015, dopo la realizzazione del ponte Bailey sul Mugnone, aperto a fine dicembre 2014 per consentire una via alternativa per raggiungere Careggi dopo la chiusura del ponte Statuto. Il Bailey per ora resta al suo posto, verrà 'smontato' (come confermato oggi dall'assessore ai lavori pubblici Stefano Giorgetti, presente all'inaugurazione assieme al sindaco Dario Nardella e al vice ministro alle infrastrutture Riccardo Nencini) al termine dei lavori complessivi dell'area.

Il budget di partenza complessivo del progetto di viabilità che ruota intorno alla Linea 3 è di 67 milioni di euro, di cui 17 milioni destinati alla realizzazione dei due sottopassi. Per la realizzazione del sottopasso Milton-Strozzi sono stati posizionati nel terreno 3mila pali: 2mila400 non armati, a contrasto dell'eventuale risalita della falda acquifera, e 600 armati, a supporto contro le spinte del terreno adiacente.

“Abbiamo terminato i lavori nei tempi previsti, è una prima risposta importante ai problemi di traffico e viabilità in un'area cruciale. I cantieri continuano, e ne apriranno di nuovi, come quello di via Valfonda, ma nello stesso tempo, avendo fatto tesoro dell'esperienza della Linea 1, continuiamo a terminare e liberare altri tratti”, commenta Nardella, confermando l'obiettivo dell'inaugurazione delle nuove linee per febbraio 2018.

"Per le prime 3 linee sono stati investiti oltre 600 milioni di euro, con la creazione di centinaia di posti di lavoro - aggiunge il sindaco -. Alla fine dei lavori Firenze sarà una città più moderna e sostenibile".