Pedofilia, abusa di bambine provenienti da campi rom della provincia

Un anziano è stato arrestato perché accusato di aver abusato di tre bambine ottenute in affidamento. Le piccole provenivano da campi rom della provincia di Firenze

Un settantenne di Montecatini Terme è stato arrestato in flagranza dalla squadra mobile della Questura di Pistoia, che ha operato insieme al personale del commissariato di Montecatini e la polizia postale di Firenze, con l’accusa di abuso su minori. L’anziano avrebbe usato violenza per anni su tre bambine di origine rom, tutte minori di 10 anni. Ad aggravare la posizione dell’arrestato il ritrovamento durante la perquisizione domiciliare di numeroso materiale pedopornografico, in gran parte auto-prodotto.

L'uomo aveva ottenuto le bambine in affidamento dai servizi sociali, insieme alla moglie di origine rom, che però è risultata completamente estranea ai fatti. Le tre minori provenivano da alcuni campi rom della provincia di Firenze. Gli abusi sarebbero cominciati circa cinque anni fa.

L'anziano era riuscito a coinvolgere le piccole in ''giochi'' sessuali, facendoli sembrare del tutto normali. L'arresto è avvenuto in seguito ad un’attività investigativa, partita da una segnalazione e realizzata anche con intercettazioni telefoniche ed ambientali.

L'inchiesta è stata condotta congiuntamente dalla sezione specializzata della squadra mobile di Pistoia e del commissariato di Montecatini, coordinata dal sostituto procuratore Roberto Ferrigno della Direzione distrettuale antimafia di Firenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento