Presidio degli anarchici aggredisce tre rappresentanti della Lega Nord

Oggi pomeriggio tre rappresentanti della Lega Nord Toscana sono stati aggrediti da un gruppo di giovani in presidio. I manifestanti contestavano le misure cautelari emesse ai loro compagni anarchici

I rossoneri  contro i “Verdi” secessionisti, colori in contrasto che si sono scontrati davanti alla Prefettura di Firenze. Oggi pomeriggio, intorno alle sei, tre rappresentanti della Lega Nord sono stati aggrediti da alcuni ragazzi, che contestavano le misure cautelari inflitte ai loro compagni. Di stamani la notizia di  22 giovani anarchici, tra i 20 ed i 30 anni, bloccati dalla Digos per una serie di reati commessi tra il 2009 ed il 2010.

 Il trio leghista era uscito dalla Regione quando sono stati assaltati da un gruppo di manifestanti in presidio non autorizzato, nella centrale via Cavour.

“Calci, pugni e colpi con  caschi da moto” - fanno sapere i leghisti  - quasi l’assalto ad un avamposto in guerra. I dipendenti del Carroccio sono andati all’ospedale di Careggi per farsi medicare, ed è già stata assicurata una denuncia.

“Un vergognoso attacco in vero stile squadrista”. È così che lo definiscono l’eurodeputato della Lega Nord Toscana, onorevole Claudio Morganti, e il parlamentare del Carroccio, onorevole Giacomo Stucchi. La Lega si rammarica dell’assenza di agenti di polizia sul posto, in loco c’erano solo tre Vigili Urbani: la direzione Toscana ha garantito l’assistenza legale ai propri dipendenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Pelago, violenta rissa per un parcheggio: prognosi fino a 30 giorni, 4 denunciati

  • Firenze low cost: ecco dove mangiare un bene spendendo poco

  • Cinque cose da fare a Firenze per vivere il Natale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento