Rignano: Alia incontra i cittadini di Torri

A Torri martedì 10 marzo l'ultimo incontro di Alia e Comune di Rignano sull'Arno sul territorio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Alia Servizi Ambientali SpA e l’Amministrazione comunale hanno predisposto un nuovo servizio di raccolta dei rifiuti che prevede l’estensione della raccolta “porta a porta” a tutto il territorio comunale. Questa nuova modalità, che coinvolgerà tutti i cittadini di Rignano sull’Arno oltre alle aree di Rosano e della zona industriale del Pian dell'Isola dove è già attiva, permetterà di aumentare la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti e ne migliorerà al tempo stesso la qualità. Un passo avanti in tal senso è quanto mai necessario, non solo perché la normativa vigente lo impone, ma anche - e soprattutto - per accrescere il senso civico della comunità e migliorare la qualità dell’am-biente in cui viviamo. A partire da fine febbraio, quindi, alcuni informatori Alia muniti di tesserino di riconoscimento, contatteranno a domicilio tutte le utenze interessate per consegnare gratuitamente un kit di contenitori e sacchi, oltre che il materiale informativo relativo al progetto. Gli informatori non sono autorizzati a chiedere o ricevere denaro poiché la consegna del materiale è appunto gratuita e, in nessun caso, sarà necessario il loro ingresso all’interno delle abitazioni. Qualora non dovessero trovare persone in casa, lasceranno tutti i cittadini sono invitati a partecipare poiché rappresentano un importante momento di confronto e chiarimento in merito al nuovo servizio. Ricordiamo infine che la partecipazione attiva di ciascuno è indispensabile per la buona riuscita del progetto, pertanto contiamo sulla maggior presenza possibile. APPUNTAMENTI SUL TERRITORIO: Martedì 10 marzo, ore 18:00, presso ASD Tiro del Calcio di Torri. Durante gli incontri è previsto di rispondere a ogni domanda proveniente dalla cittadinanza.

Torna su
FirenzeToday è in caricamento