Sas: l'ex direttore Alessandro Bartolini accusato di frode dalla procura di Firenze

L'ex numero uno della Sas, la società ai servizi stradali controllata dal Comune di Firenze, già comandante della municipale, è accusato di frode in pubbliche forniture

Buche stradali

Alessandro Bartolini, direttore della Sas (la società interamente controllata da Palazzo Vecchio ed incaricata dei sevizi alla strada) dal settembre 2009 all’estate 2011, nell’occhio del ciclone. L’accusa mossagli dalla procura di Firenze è frode in pubbliche forniture. A renderlo noto le pagine di alcuni quotidiani fiorentini. A quanto si apprende, secondo la procura fiorentina, , il Comune, e soprattutto i cittadini, non hanno ricevuto il servizio per il quale la Sas veniva pagata (59 mila euro al mese, più il costo del materiale): coprire le buche segnalate dagli stessi cittadini, o dal Comune entro 21 giorni dalla segnalazione.
Il pm Leopoldo De Gregorio contesta a colui che fino al 2009 è stato a capo della polizia municipale la mancata segnalazione all’Amministrazione dell’impossibilità per la Sas di rispondere al contratto. In alcuni casi le segnalazioni, anche quelle urgenti, non sarebbero state prese neppure in considerazione e le buche nelle strade di Firenze sarebbero rimaste tali. Altre volte i lavori sarebbero stati svolti male o comunque con tempi anche quattro volte superiori a quelli fissati dal contratto.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di alessandro maiorano
    alessandro maiorano

    si vede che era impegnato a dare la caccia ad alessandro maiorano,peccato pero che ora il maiorano lo denuncia