Cure: aggrediti dei somali, nella fuga un carabiniere ferito da un proiettile

Un carabiniere è rimasto ferito ad un gamba da un colpo di arma da fuoco dopo un inseguimento seguito a un raid eseguito da tre persone in un centro per immigrati delle Cure

Via Luca Giordano

Un bilancio pesante ma che, per fortuna non è sfociato in tragedia: un carabiniere ricoverato al Cto con un proiettile dentro la coscia che gli ha frantumato il femore sinistro e quattro immigrati finiti in ospedale con contusioni e fratture dopo un raid compiuto da tre persone, di cui solo una donna è stata arrestata e due sono tutt’ora ricercate.

Secondo una ricostruzione della polizia, intorno alle una della notte scorsa tre uomini, due uomini e 21enne polacca, hanno fatto irruzione in un centro autogestito di via Giordano a due passi dal ponte de Le Cure. Già prima del raid il trio ha schiaffeggiato un uomo di fronte al centro poi il terzetto è entrato all'interno armato di tronchese e un  martello che nascondevano nella loro auto, un’ Audi Q7 risultata rubata il 24 febbraio ad Arezzo.
I tre aggressori sono quindi fuggiti a bordo dell'automobile, venendo intercettati poco dopo da una pattuglia dei carabinieri che l'ha vista sfrecciare a forte velocità.  Accertato che si trattava di un'auto rubata, altre pattuglie dei carabinieri si sono unite all'inseguimento. Una gazzella è stata speronata dall'Audi, che nella sua folle corsa ha travolto diverse auto in sosta facendo anche uscire di strada un'automobilista che si è trovato sulla loro traiettoria.

Nei pressi di viale Etruria, l'Audi si è fermata perché rimasta in panne. I due uomini sono scappati a piedi, inseguiti da un carabiniere mentre un altro militare bloccava la donna, che era rimasta sull'auto. Durante l'inseguimento a piedi, secondo la ricostruzione dei carabinieri, uno dei due uomini è stato bloccato dal militare, che avrebbe anche sparato due colpi di pistola a scopo intimidatorio. Quando il secondo fuggitivo è tornato indietro, probabilmente per dare manforte al complice, ne è nata una colluttazione, durante la quale sarebbe partito un colpo dall'arma di uno dei due fuggitivi, che ha raggiunto il carabiniere alla gamba, fratturandogli l'osso. I due sono riusciti a fuggire. La ragazza è ora in stato di fermo con l'accusa di concorso in ricettazione: sull'auto su cui i tre hanno cominciato la fuga é stata trovata merce rubata. Ulteriori indagini sono in corso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento