Marina Abramovic, l'uomo rilasciato: "Aggressione? No, solo un abbraccio"

La donna non l'ha denunciato, e lui: “E' la mia arte, un modo per incorniciare una persona che stimo”

“No, non è stata un'aggressione. Questo è l'unico punto su cui io e Marina Abramovic non siamo d'accordo”. A dirlo, raggiunto al telefono, è Vaclav Pisvejc, l' 'artista', lui si definisce così, che ieri ha rotto un quadro in testa a Marina Abramovic.

“Dopo tanti ritratti di artisti, dovevo fare un altro passo, qualcosa di diverso. Ho pensato che sarebbe stato interessante incorniciare la persona stessa”, prosegue l'uomo, che considera il suo gesto come “un abbraccio alla persona che stimo e che amo. Apprezzo molto il suo lavoro”.

“Era come abbracciarla con l'arte. Non lo rifarò con altri artisti, era solo per Abramovic, con lei era il top”, aggiunge Vaclav, originario della Repubblica Ceca, già noto per altre 'performance' a dir poco al limite.

Una volta si fece fotografare completamente nudo al Duomo: “Era per denunciare il degrado in cui verte Sant'Orsola”, replica lui, che assicura che ad Abramovic “non volevo fare alcun male, la tela del quadro era leggera”. Un'altra volta ha danneggiato la statua di Fischer in piazza Signoria.

Marina Abramovic, rimasta sotto shock per l'accaduto, ha deciso di non denunciarlo. L'uomo, inizialmente fermato dalla polizia, è stato quindi rilasciato. “Abramovic mi ha detto che queste cose non si fanno alle signore, mi sono scusato perché alla fine ero dispiaciuto ma ho dovuto farlo, come ulteriore passo nella mia carriera di artista”, dice lui.

“Lei l'ha sentita come un'aggressione, ma io non lo penso proprio, non sono d'accordo, questa è l'unica cosa su cui lei non è d'accordo con me - ribadisce l'uomo -. Era un modo per relazionarmi direttamente con lei e con il pubblico, creare stupore e interesse. Proprio come fa Marina”. Che però non ha apprezzato per niente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sicurezza: allerta terrorismo, luoghi di culto sorvegliati speciali

  • Cronaca

    Lorenzo Orsetti: la salma del giovane ucciso in Siria tornerà a Firenze

  • Cronaca

    Cinghiali in città: boom di catture ma stop alle battute di caccia

  • Cronaca

    Bistecca patrimonio dell'Unesco: patto Comune-Regione

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Sciopero mondiale per il clima: tutto pronto a Firenze

  • Accoltella il compagno al cuore e poi dà la colpa a uno straniero

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento