Studenti sfregiati al volto e accoltellati all'inguine

Una festa universitaria è sfociata in un'aggressione

Doveva essere una normale festa tra universitari ma quella di ieri sera è terminata con due persone all'ospedale e l'arrivo dei carabinieri. Tutto è successo in via Novoli, nelle vicinanze del Polo Universitario, dove giovani studenti stavano festeggiando. A un certo punto però la situazione sarebbe degenerata tanto che all'arrivo dei militari, due universitari di origine marocchina erano soccorsi dal personale del 118 per ferite da taglio: uno era stato colpito al volto, e l'altro all'inguine.

Da una prima ricostruzione è emerso che durante la festa, due sconosciuti di origine nordafricana si sono intrufolati senza invito, e alla richiesta di allontanarsi avrebbero reagito con violenza, utilizzando una bottiglia di vetro rotta e un coltellino: con la prima hanno colpito uno dei due studenti al volto, e con il coltellino l’altro giovane all’inguine.

Il primo giovane ha subito una lieve lacerazione al volto mentre il secondo è stato ricoverato e sottoposto ad intervento chirurgico.  Indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Firenze sono in corso,  al fine di individuare i due soggetti sconosciuti, autori dell’aggressione, che sono riusciti a dileguarsi prima dell'arrivo di soccorsi e forze dell'ordine.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Cronaca

    Via dei Serragli, maxi colpo in gioielleria: rubati gioielli per 10mila euro

  • Cronaca

    Migranti, accolto ricorso contro il decreto Salvini: “Sì all'iscrizione all'anagrafe”

  • Cronaca

    Droga, nascondeva 3 kg di hashish in auto e 12mila euro in casa: arrestato 42enne

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Accoltella il compagno al cuore e poi dà la colpa a uno straniero

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Concorsi pilotati a Careggi: 8 professori interdetti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento