Aeroporto di Peretola, il ministro Toninelli: "Niente soldi pubblici per l'ampliamento"

Dura risposta del sindaco Nardella e dei politici toscani di centro-destra

E' ancora un dilemma se l'ampliamento dell'aeroporto di Peretola si farà o no. Dopo il nulla di fatto della conferenza dei servizi della scorsa settimana, ieri c'è stato un botta e risposta a distanza tra il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli e il sindaco di Firenze Dario Nardella.

Il ministro in un video su Facebook ha elencato le opere che il Governo si impegnerà a realizzare e ha toccato anche il tema dello scalo toscano. "È un aeroporto profittevole, perché dovremmo metterci 150 milioni di soldi pubblici?", ha sottolineato Toninelli, indicando che dovrà essere il concessionario ad effettuare gli investimenti nell' aeroporto.

La risposta di Nardella non si è fatta attendere: "Quelle di Toninelli sono dichiarazioni faziose, arroganti e intimidatorie. Ricordo a Toninelli che da ministro dovrebbe lavorare per lo sviluppo delle infrastrutture e il bene comune e non usare il proprio potere per fare campagna elettorale contro una comunità bloccando le opere pubbliche e attaccando singole persone".

Il sindaco di Firenze continua:  "Inoltre, è in fase finale una procedura amministrativa per la definitiva autorizzazione della realizzazione della nuova pista dell'aeroporto rispetto alla quale ogni ingerenza impropria può essere un abuso grave e inaccettabile. Le parole di Toninelli disprezzano diritti e aspettative di migliaia di lavoratori e cittadini. Firenze non si piegherà a questo ennesimo attacco politico da parte del governo che non ha più argomenti per fermare un'opera attesa da anni".

Anche il centro-destra ha risposto al ministro Toninelli. "L'atteggiamento del ministro dei trasporti Danilo Toninelli è assurdo e fuori dalla realtà. Non può dire che i privati devono trovare 150 milioni di euro per l'aeroporto di Firenze, quando gli accordi pregressi prevedono che questo finanziamento sia a carico dello Stato. Così come assurde sono le motivazioni avanzate dal ministro grillino". Ha affermato il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana e consigliere di Forza Italia Marco Stella
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Terremoto a Forlì Cesena: la scossa sentita anche in provincia di Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento