Aeroporto di Peretola: inaugurata statua in onore di Raoul Wallenberg

Alla presenza del sindaco Nardella, del Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai e del prefetto Laura Lega

La statua svelata

E' stata inaugurata ieri all'aeroporto di Peretola la statua in onore di Raoul Wallenberg, alla presenza del Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai, Laura Lega, Prefetto di Firenze, di Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana e del sindaco di Firenze Dario Nardella.

Wallenberg, diplomatico e filantropo svedese, inviato a Budapest in missione diplomatica, si contraddistinse, negli anni del nazismo, per la consegna a migliaia di ebrei dei certificati con bandiera svedese (i cosiddetti “passaporti Wallenberg”) che consentirono loro di sfuggire alla deportazione nei campi di concentramento. Wallenberg si distinse inoltre per il contributo alla realizzazione di “zone sicure” capaci di ospitare circa 33.000 persone e per il salvataggio di circa 100.000 persone, sventando l’esplosione di due ghetti.

La testa di bronzo di Wallenberg, donata dall’omonima fondazione, sarà poggiata su una pietra grigia a sua volta sorretta da una base in bronzo, entrambi progettati dall’architetto David Perri. La pietra grigia, che inframezza la testa e la base in bronzo della statua, rappresenta la tragedia dell’Olocausto che ha attraversato l’intera vita del diplomatico svedese.

“La missione della fondazione Wallenberg è quella di sviluppare progetti educativi e di promozione di quei valori che si traducono in solidarietà e coraggio civico e che furono i pilastri etici che animarono le gesta dei salvatori dell'Olocausto. In qualità di presidente della Fondazione è per me un onore inaugurare questa statua in una città come Firenze che, negli anni del nazismo, si distinse per gesta eroiche e per la costruzione di una vera e propria rete di salvataggio di ebrei”, ha affermato il Presidente della Fondazione Raoul Wallenberg Eduardo Eurnekian.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento